Scaduto l’ultimatum di Buffon alla Carrarese

Il futuro della Carrarese è ancora un giallo. L’ultimatum per l’acquisto pro-tempore delle quote societarie della società toscana presentato dal gruppo facente capo al portiere della Juventus e della Nazionale Gianluigi Buffon è scaduto l’altro ieri, senza che però dalla parte dei vertici societari siano arrivate risposte davvero incoraggianti per il proseguo della trattativa che però, a quanto pare, continua ad oltranza.

Buffon infatti, per impedire il fallimento della squadra della sua città natale, avrebbe, come riportato da TuttoLegaPro.com, prolungato la scadenza dell’ultimatum di altri due giorni, sperando di poter ricevere finalmente le risposte attese. Il programma del portiere azzurro è quello di rilevare le quote azionarie della Carrarese per salvarla dal fallimento, per poi cederle e farsi da parte nel momento in cui si presenteranno nuovi soci con offerte concrete per l’acquisto dei toscani.

Alcuni membri del cda, come Lucarelli e Tomasos, hanno già garantito la totale disponibilità a concludere l’affare, anche perché questa prospettata dal gruppo Buffon sembra l’unica soluzione plausibile e di buon senso. Alla fine la sensazione è che il tutto si possa concludere con un lieto fine auspicato da tutti.

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.