Juventus: l’obiettivo è sempre il Matador

TORINO. E finita con Juventus-Napoli, lultima stagione. Riprenderà con Juventus-Napoli, la prossima stagione. Ma in realtà Juventus-Napoli non è mai finita perché nel mentre, in ballo, non cè stata soltanto la lunga querelle sulla data di Pechino per la Supercoppa, si giocherà l11 agosto. In ballo, infatti, cè stato, cè e resterà ancora molto, molto di più.

EDINSON DA MATTI – Alla Juventus, infatti, piace tantissimo Edinson Cavani. Il messaggio è stato fatto pervenire dalla Juventus, con discrezione, sul tavolo del presidente Aurelio De Laurentiis. Il suo mercato, al momento, visto dagli occhi dei tifosi partenopei, ha significato soprattutto la vendita di Ezequiel Lavezzi. Operazione che sarà con ogni probabilità ufficializzata oggi dal Psg che ha deciso di pagare la clausola rescissoria fissata a 31 milioni grazie a un mini sconto di 4 trasformato in bonus. Chiaro che la cessione del giocatore argentino non è la miglior premessa per entrare nell’ottica di idee di vendere anche Edinson Cavani che fa gola alla Juventus anche perché piace moltissimo Antonio Conte . Certo, con la dismissione dei due tenori, De Laurentiis si troverebbe a gestire un tesoro da oltre sessanta milioni senza tener conto della possibilità di tesserare Felipe Melo e Alessandro Matri che i bianconeri vorrebbero utilizzare a integrazione dell’abbondante cash necessario per avere lattaccante uruguagio. Al momento ci si muove dunque sottotraccia per cercare di sondare il terreno avversario senza scoprirsi in maniera avventata. Con queste cifre, se si sbaglia qualche mossa, non si corre il rischio di beccarsi un mal di gola, ma una polmonite bilaterale…

PORTAFOGLIO PIENO – La verità è che al momento la Juventus sta aspettando di chiudere alcune operazioni in uscita che riempirebbero il portafoglio di Beppe Marotta Nel giro di una decina di giorni potrebbero arrivare una ventina abbondante di milioni
con le cessioni di Milos Krasic , Eljero Elia (il primo piace al Marsiglia e il secondo è seguito in Bundesliga) e Reto Ziegler, i turchi del Fenerbahçe sono pronti a chiudere il riscatto per il terzino che la Juventus l’anno scorso prese a parametro zero. Se la
tempistica di queste operazioni rispetterà i tempi prefissati, ecco che allora la dirigenza bianconera si troverà nella condizione di sferrare un attacco deciso e robusto al Napoli per provare a intavolare una trattativa per prendere Cavani. De Laurentiis riflette
se privarsi di un altro asso dopo Lavezzi. Un attaccante perfetto per il sistema di gioco di Antonio Conte che a un bomber chiede gol, corsa, sacrificio e cuore. Tutte caratteristiche che fanno parte del dna del bomber sudamericano. Il ragazzo ha saputo metterle in evidenza nel nostro campionato dal 2007: tra Palermo e Napoli ha fatto esultare i propri tifosi la bellezza di 83 volte!

DOPPIO CONTATTO – I tifosi lo amano e il fatto è ovviamente a conoscenza di De Laurentiis che qualora dovesse decidere di cedere alla corte della Juventus si troverebbe a fronteggiare una situazione tuttaltro che facile. E però altrettanto vero che non gli mancherebbe il denaro per cercare un colpo ad effetto, capace magari di stupire tutti, Mazzarri compreso. Già, il tecnico. Con lui il rapporto è stato chiarito al meglio in un incontro in cui è stata pianificata la prossima stagione ma l’eventuale cessione dell’ uruguagio obbligherebbe a rivedere completamente la situazione dal punto di vista tecnico per non perdere competitività e quindi tornare, con la giusta qualità e determinazione, alla caccia di un posto in Champions League. Dunque la Juventus continua i contatti con lentourage di Robin Van Persie , marcato a uomo, ma tiene sotto stretta osservazione anche la situazione di Cavani a cui proporrebbe un quadriennale da 5 milioni di euro a stagione. Se è vero che costa di più, è pure vero che ha quattro anni in meno dell’olandese che il 6 agosto ne compirà 29.

[Fonte: Tuttosport]

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.