Euro2012: “acquistati” i tifosi belga in vendita su ebay

Di seconda mano ma in ottime condizioni. Non usato dai tempi della coppa del mondo del 2002“. No, non è uno scherzo: questo è l’invitante annuncio che un gruppo di simpatici tifosi belga ha postato su Ebay, il famoso sito di ecommerce, attraverso il quale i simpatici ragazzotti avevano messo in vendita tramite un’asta il loro tifo. Fine del sentimento di nazionalismo, verrebbe da dire, forse depressi dal fatto che i “Diavoli Rossi”, soprannome dei calciatori del Belgio, non si qualificano ad una fase finale di un Europeo dal 2000, edizioni in cui, tra l’altro, erano Nazione ospitante.

La fame di calcio e di tifo, tuttavia, deve essere stata superiore a tutto, tanto da mettere in vendita le loro doti di tifosi. Un’iniziativa non nuova, visto che lo stesso gruppo, presente su Facebook col nome di “Belgian soccer fans for sale for Euro 2012”, non è nuovo a questo genere di iniziativa. Già durante il mondiale sudafricano del 2010, il manipolo di “mercenari” era stato assoldato dalla nazionale dell’Honduras, senza buon esito evidentemente, visto che la selezione centroamericana fu subito eliminata. “Ci siamo vestiti di bianco e blu abbiamo comprato le bandiere, imparato e cantato l’inno nazionale“, il resoconto di quell’esperienza.

Ora, pare che per Euro2012 la strana asta si sia conclusa e a vincerla sia stato nientepopodimeno che un olandese; vista la rivalità tra i due paesi, la notizia ha fatto ancora più sensazione. “Se l’Olanda sarà eliminata resteremo in lutto per 24 ore e poi ci metteremo di nuovo in vendita su eBay“, ha affermato il responsabile del gruppo su Facebook. Per la cronaca, i tifosi sono stati acquistati per 3.000 euro. Un’iniziativa strampalata, forse, ma con nobile fine, visto che il ricavato andrà all’Unicef.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.