Inter, Maicon-Debouchy ok. Rilancio per Lucas

Mathieu Debuchy è da tempo designato come l’erede naturale di Maicon, dato ormai in partenza anche dal proprio procuratore. Per lui ancora non sono note le possibili destinazioni, ma un giocatore di questo calibro non farà fatica a trovare estimatori in tutto il mondo, a partire dal suo ex allenatore Josè Mourinho, che sarebbe pronto a presentare un’offerta di 10 milioni di euro al club neroazzurro per portarlo a Madrid. L’esterno del Lille dovrebbe invece approdare alla Pinetina per una cifra attorno ai 7-8 milioni, e i dirigenti neroazzurri sono convinti che quest’affare alla fine si farà, dato che lo stesso giocatore ha dichiarato di apprezzare la pista estera.

Novità anche dal fronte Lucas: il San Paolo sembra essere fortemente interessato a Lucio, che secondo i piani di Moratti andrebbe sostituito da Mathias Silvestre del Palermo. Branca avrebbe alzato l’offerta a 19 milioni più bonus per il calciatore brasiliano, con ben 7 milioni di indennizzo all’agente Ribeiro. La trattativa resta difficile, ma sono stati fatti passi in avanti incoraggianti.

Dopo il ritorno in Serie A del club blucerchiato, si ipotizza un ritorno a Genova anche per Giampaolo Pazzini. Nulla di concreto, ma dopo una stagione caratterizzata da poche presenze, il bomber italiano potrebbe decidere di far ritorno alla Sampdoria per ritrovare la maglia azzurra e soprattutto una presenza costante tra gli undici titolari. Inoltre il centrocampista Angelo Palombo non verrà sicuramente riscattato, e tornerà quindi alla corte di Garrone.

Sempre sull’asse Milano-Genova, ma sponda rossoblù, sembra essere arrivata alla conclusione anche la trattativa per Samuele Longo, fresco di tricolore con la primavera neroazzurra. Verrà confermata la comproprietà tra i due club ma il calciatore giocherà nel Genoa la prossima stagione. Non si sa ancora se nella trattativa verrà incluso anche il ritorno ad Appiano Gentile di Mattia Destro, per il quale sembra che l’inter abbia una corsia preferenziale.

Dopo la delusione per il mancato arrivo di Lavezzi, sembra quindi che la rifondazione interista sia destinata a partire proprio dai giovani.

Condividi
Nato a Genova nel maggio 1992; è un appassionato di calcio, basket NBA e pallavolo (sport che ha praticato per molti anni). Frequenta la facoltà di Scienze Politiche, indirizzo amministrativo e gestionale. Email: alelli@mondosportivo.it