Brasileirão, 3/a giornata: Vasco leader in solitario! Primo punto del Timão

Dopo il weekend di pausa per via degli impegni della Seleção brasiliana torna la Série A del Brasileirão con il primo turno infrasettimanale della stagione. Ci eravamo lasciati con tre squadra a punteggio pieno, ci ritroviamo con una capolista solitaria, unica a bottino pieno dopo la terza giornata: il Vasco. Continua la crisi dei club paulisti nessuno dei quali vincenti in questo turno: smuove almeno la classifica il Corinthians conquistando il primo punto.

Fa harakiri il Botafogo che, sconfitto in casa per 2-3 dal Cruzeiro, perde anche la vetta; all’Engenhão di Rio de Janeiro sembra di rivedere Milan-Liverpool: il Fogão, in vantaggio dopo 20′ grazie all’autorete di Amaral che di testa devìa nella propria porta un corner dalla destra, nella ripresa trova anche il raddoppio con Herrera. È il 68′ e i padroni di casa conducono 2-0: vittoria in cassaforte? Non ditelo ai giocatori del Cruzeiro! Gli ospiti, infatti, in sei minuti ribaltano totalmente il risultato siglando ben tre reti: apre la rimonta al 73′ Anselmo Ramon; passano due minuti e arriva il pari a opera di Everton. A chiudere sorpasso e risultato è il rigore di Wellington Paulista, al 79′, che regala il primo successo in campionato al Cruzeiro e la prima sconfitta al Botafogo.

Pioggia di gol anche nell’altro stadio di Rio, il São Januário, dove il Vasco vince e convince contro il Náutico: 4-2 il finale con Alecsandro, autore dell’unica doppietta di giornata, ancora sugli scudi. Il numero 9 del Gigante da Colina impiega 22′ minuti per trovare la via del gol e sbloccare il risultato. Al 35′ arriva anche il raddoppio per i padrono di casa grazie al golaço di Felipe che, liberatosi in dribbling di un avversario, batte con un gran tiro il portiere ospite. Il Vasco allunga nella ripresa con il 3-0 di Juninho Pernambucano; passano 5 minuti e il Náutico con Martinez tenta la reazione, accorciando, ma al 68′ Alecsandro riporta i suoi avanti di tre reti. Fissa il 4-2 conclusivo la rete di Araújo all’88’.

Da Alecsandro a D’Alessandro, dalla prima alla seconda: è infatti un gol su punizione dell’argentino, al rientro da un infortunio, a regalare il successo casalingo per 1-0 all’Internacional ai danni del São Paulo e a catapultare la squadra di Porto Alegre al secondo posto in classifica. Se i Colorados sorridono, non sono da meno i tifosi dell’altra squadra gaúcha, il Grêmio, che, grazie alla rete di Miralles ottiene un importante successo esterno, per 1-0, contro l’Atlético Goianiense.

Festeggiano nel Rio Grande do Sul, si leccano le ferite nello stato di San Paolo: oltre il São Paulo perde anche il Palmeiras sconfitto per 2-1 a Recife dallo Sport mentre è un pareggio amaro quello che regala il primo punto in classifica al Corinthians. Il Timão, infatti, in vantaggio al 37′ grazie al gol di Danilo e in 11 vs 10 per l’espulsione di Anderson Conceição al 62′, si vede bloccare al Pacaembu sull’1-1 dal Figueirense, a segno al 78′ con Caio.

Doveva essere il match clou, si è rivelata la gara degli assenti: senza Neymar, Ganso, Borges, Fred, Deco e Thiago Neves, per citarne qualcuno, Santos e Fluminense pareggiano 1-1 in una partita caratterizzata dagli errori arbitrali (rigore assegnato al Flu per un fallo fuori area e gol annullato sempre al Tricolor carioca per fuorigioco inesistente). In tema di assenti, deve rinviare l’esordio con la maglia del Galo Ronaldinho Gaúcho, cui non figura il nome nel Boletim Interno Diário della CBF. Così, mentre il presidente dell’Atlético Mineiro Alexandre Kalil accusa la Federazione Carioca, la squadra di Belo Horizonte non va oltre l’1-1 casalingo contro il Bahia.

Pareggia la nuova squadra di Dinho, pareggia anche la vecchia: è un gol di Vagner Love al 93′ a salvare il Flamengo che, a Campinas, non va oltre il 2-2 contro i padroni di casa del Ponte Preta. Ottiene i primi punti e il primo successo, invece, il Coritiba, vittorioso davanti al pubblico amico per 2-0 contro il Portuguesa.

Il Brasileirão, scontata la pausa nazionali, torna in campo già sabato con Flamengo-Coritiba e Palmeiras-Atlético-MG, gli anticipi della quarta giornata della Série A. I fuochi d’artificio, però, sono previsti domenica: il programma infatti prevede Fluminense-Internacional, Grêmio-Corinthians e il San-São, il clássico paulista tra Santos e São Paulo.

RISULTATI, MARCATORI E CLASSIFICA – 3ª GIORNATA

Sport-Palmeiras 2-1
14′ Marquinhos Paraná (S), 37′ Hernán Barcos (P), 71′ Felipe Azevedo (S)

Atlético GoainienseGrêmio 0-1
68′ Miralles (G)

VascoNáutico 4-2
22′ Alecsandro (V), 35′  Felipe (V), 61′ Juninho Pernambucano (V), 66′  Martinez (N), 68′ Alecsandro (V), 88′ Araújo (N)

Atlético Mineiro-Bahia 1-1
51′ rig. Jô (AM), 71′ Fahel (B)

Coritiba-Portuguesa 2-0
17′ Ayrton (C), 43′ Everton Costa (C)

SantosFluminense 1-1
4′ Rentería (S), 25′ rig. Carlinhos (F)

InternacionalSão Paulo 1-0
20′ D’Alessandro (I)

Ponte Preta-Flamengo 2-2
15′ Renê Júnior (PP), 28′ Renato (F), 50′  João Paulo (PP), 90+3′ Vagner Love (F) – Espulso al 90+4′ Roger (PP)

Botafogo -Cruzeiro 2-3
20′ aut. Amaral (C), 68′ Herrera (B), 73′ Anselmo Ramon (C), 75′ Everton (C), 79′ rig. Wellington Paulista (C)

CorinthiansFigueirense 1-1
37′ Danilo (C), 78′  Caio (F) – Espulso al 62′ Anderson Conceição (F)

Pos.SquadraPartitePunti|Pos.SquadraPartitePunti
1Vasco39|11São Paulo
33
2Internacional37|12Santos33
3Atlético Mineiro37|13Flamengo
33
4Botafogo36|14Ponte Preta
32
5Grêmio
36|15Atlético Goianiense
32
6Fluminense35|16Bahia32
7Figueirense35|17Palmeiras31
8Cruzeiro35|18Náutico
31
9Sport35|19Corinthians
31
10Coritiba
33|20Portuguesa31
Condividi
Nato a Porto San Giorgio nel 1983. Perito informatico all’ITIS di Fermo ed ex arbitro FIGC. Polemico per natura e critico per vocazione: esperienza nel giornalismo, “in progress”; passione per lo sport, tanta. Email: fdscafa@mondosportivo.it