Italia, visita nei lager

La Nazionale italiana di Cesare Prandelli, insieme ad alcuni vertici della Federazione, ha fatto visita ai campi di concetramento di Auschwitz e Birkenau in Polonia, per commemorare le vittime del genocidio nazista.

La compagine azzurra, accompagnata dal commissario tecnico Prandelli e dal presidente della Figc Giancarlo Abete ha fatto tappa nei lager nazisti in Polonia e ha potuto visitare quei luoghi in cui nel periodo della Seconda Guerra Mondiale milioni di ebrei furono trucidati dalla furia hitleriana. Ad accompagnare gli azzurri vi era il direttore del museo e i giocatori hanno potuto ascoltare i racconti di alcuni sopravvissuti presenti.

In preda alla commozione, che ha toccato particolarmente Montolivo, Nocerino, Barzagli e De Sanctis, ha rilasciato alcune dichiarazioni il difensore Giorgio Chiellini: “E’ stato importante venire qui a ricordare la follia che è accaduta e che non deve mai più ripetersi – afferma il giocatore della Juventus – E’ un’esperienza molto toccante e finchè non si vede dal vivo non ci si può rendere conto veramente di tutto ciò. E’ bello vedere che anche tante scolaresche fanno tappa qui, è importante combattere ogni tipo di discriminazione e trasmettere questi valori fin da giovani“.

Condividi
Nato a Catania il 10 giugno 1987, si è laureato in Scienze della Comunicazione a Bergamo, dove ha cominciato l’attività pubblicistica collaborando con Bergamo&Sport, Bergamosportnews.it e Itasportpress.it. Segue con passione il calcio a tutti i livelli.