Cellino minaccia: “Giocheremo a Trieste”

Il presidente del Cagliari Massimo Cellino, intervistato dal ‘Corriere dello Sport’ è tornato a parlare della situazione stadio, minacciando di far giocare la squadra a Trieste anche nella prossima stagione, come accaduto nel finire di questa.

I lavori a Quartu, dove dovrebbe sorgere il nuovo stadio, vanno infatti a rilento e rischiano di non essere ultimati in tempo per l’inizio del campionato: “Al momento non abbiamo una casa e presto dovremmo comunicare alla Lega Calcio quale sarà il nostro stadio. Al momento non ci sono alternative a Trieste: i lavori a Quartu sono ancora lunghi e restano molte cose da sistemare. – continua Cellino – Futuro? Per tre anni giocheremo a Quartu poi si vedrà se potremo costruire il nuovo stadio. Potevamo essere i primi a farlo, ma si è preferito rattoppare il Sant’Elia, danneggiando non solo il Cagliari, ma anche la città e i tifosi”.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.