Inter, addio a San Siro sempre più vicino

Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport (dopo le prime indiscrezioni sull’argomento riportate giorni fa da FcInter1908.it), il presidente dell’Inter, Massimo Moratti, avrebbe dato una brusca accelerata al suo progetto di dare alla società un proprio stadio di proprietà, senza quindi attendere la nuova legge sugli stadi.

Nell’articolo firmato Andrea Ramazzotti si legge che: “Il progetto partirà entro l’estate“. Mentre Antonio Maglie spiega: “Perché quest’accelerata? E’ l’unica strada per rimanere al vertice, la Juventus, almeno in questo caso, si trasformerà in un esempio. Tanti presidenti hanno provato ma nell’estenuante attesa di una legge nessuno è riuscito a raggiungere il traguardo finendo con l’accentuare una debolezza economica che si trasforma in perdita di competitività sportiva. Grandi gruppi sono pronti a sostenere Moratti in  un’impresa che i club italiani hanno affrontato con timidezza eccessiva. I ranking della Deloitte (per il 2010/2011) dicono che il Milan, primo club italiano per ricchezza, è solo settimo in Europa (nel 2005 era terzo). E la differenza è tutta nello stadio: il Milan incassa 35,6 milioni, il Real 123, il Barca 111, il Manchester United 120, il Bayern 72, l’Arsenal 103,2, il Chelsea 74,7“.

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.