Vicenza – Empoli: stasera il primo round

Evitare l’incubo Lega Pro, un macigno insopportabile per due realtà da anni galleggianti tra le massime categorie italiane. Questa è la parola d’ordine della sfida tra Vicenza ed Empoli, un playout inaspettato a inizio stagione ma figlio di un campionato irregolare da parte di entrambe.Gigi Cagni ha anche un altro obiettivo: dimenticare, per una notte, il folgorante passato alla guida dell’Empoli. Due anni e mezzo da urlo, una storica qualificazione in Coppa Uefa e il record di punti in serie A. Il tecnico bresciano non si scompone, dichiara che “la salvezza è troppo importante per farsi distrarre da quello che ho vissuto in Toscana”.

In un Menti che si annuncia stracolmo, l’Empoli di Alfredo Aglietti scenderà in campo consapevole di avere un grosso vantaggio. La classifica, infatti, favorirebbe gli azzurri a parità di punteggio; l’ex attaccante vuole comunque evitare un rilassamento: “Avere due risultati su tre, paradossalmente, potrebbe anche favorire il Vicenza. Dobbiamo essere bravi a non pensarci, perché veniamo da sette risultati utili consecutivi e siamo in grado di battere chiunque”.

PROBABILI FORMAZIONI:

VICENZA (3 – 5 – 1 – 1): Frison; Martinelli, Pisano, Giani; Brighenti, Gavazzi, Paro, Botta, Maiorino; Pinardi; Abbruscato. A disposizione: Pinsoglio, Zanchi, Capitanio, Bianco, Bariti, Soligo, Paolucci. Allenatore: Cagni.

EMPOLI (4 – 4 – 2): Dossena; Buscé, Ficagna, Stovini, Regini; Saponara, Moro, Valdifiori, Lazzari; Maccarone, Tavano. A disposizione: Pelagotti, Tonelli, Gorzegno, Signorelli, Guitto, Dumitru, Mchedlidze. Allenatore: Aglietti.

ARBITRO: Candussio di Cervignano

 

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.