Italia, Prandelli annuncia: “Novità in difesa”

Cesare Prandelli dopo la pesante sconfitta rimediata in amichevole contro la Russia si dice amareggiato, ma non preoccupato e spera che da questa batosta possa nascere un’Italia nuovo e più consapevole della propria forza dicendosi pronto a cambiare anche il modulo tattico.

Questa sconfitta ci farà tornare coi piedi per terra. Per alcuni eravamo già i vincitori dell’Europeo e invece dobbiamo imparare a lottare su ogni palline. È solo la terza gara che giochiamo in 8 mesi e abbiamo ancora una settimana per correggere cosa non va. – Spiega Prandelli in conferenza stampa – I problemi evidenziati oggi non sono di un singolo reparto, ma di tutta la squadra, perché se il centrocampo non aiuta la difesa, questa va in difficoltà e si disunisce. Certo sono rimasto sorpreso dalla fragilità difensiva, specialmente dopo il gol subito. A questo punto sono obbligato a provare qualcosa di nuovo, anche se con la linea a 4 abbiamo subito solo due reti nelle qualificazioni”.

Nei prossimi giorni Prandelli lavorerà sulla difesa a 3 che ha fatto le fortuna della Juventus in campionato con Barzagli, Bonucci e Chiellini davanti a Buffon – come in bianconero – e Maggio riportato sulla fascia di centrocampo come nel Napoli. Il problema è legato all’altra fascia dove c’è il solo Balzaretti, che ha attitudini diverse. In questo modo inoltre verrebbe sacrificato uno dei centrocampisti con Montolivo o Thiago Motta fra i candidati alla panchina.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.