Ranieri ricomincia dalla Francia, tra ambizioni e rubli

Sembrava destinato a restare in Italia e a sposare il progetto della Fiorentina. Invece un’altra avventura all’estero lo aspetta. Claudio Ranieri è ufficialmente l’allenatore del Monaco, nobile decaduta di Francia che attualmente milita nel campionato di Ligue 2. Prende il posto di un altro tecnico italiano, Marco Simone, il quale dopo un inizio da incubo ha riportato il club biancorosso all’ottavo posto in classifica, lasciandosi apprezzare dai media transalpini per il lavoro svolto. Tutto questo però non ha convinto il proprietario Dimitri Rybolovlev, magnate il cui patrimonio è stimato intorno ai 9 miliardi di euro e che lo colloca tra i 10 uomini più ricchi della Russia (oltre che tra i 100 di tutto il mondo). La sua ambizione era quella di tornare subito in prima divisione ed è per questo che si è deciso per la sostituzione di Simone col più esperto Ranieri.

E’ pronto un piano di investimenti paragonabile addirttura a quello del PSG e grazie al quale la società monegasca tornerà (forse) a lottare per tornare tra le grandi di Francia. L’obiettivo è quello di essere nuovamente protagonisti anche in Europa avendo ben impressa nella mente la storica finale di Champions League raggiunta nel 2004, poi persa contro il Porto. Intanto Ranieri ritroverà Andrea Raggi, acquisito a parametro zero dal Bologna, e poi si siederà a tavolino per discutere le strategie di mercato. Mercato che, a sentire le cifre, si preannuncia a dir poco interessante.

Condividi
Nato a Formia l’11 aprile 1991, grande appassionato di giornalismo sportivo. Segue con molto interesse il calcio nazionale ed internazionale, è molto attento alle trattative di calciomercato. Mondopallone è la sua occasione per crescere.