ESCLUSIVA MP – Ametrano: “Via chi ha sbagliato. Del Piero…”

Aspettiamo le sentenze, ma chi ha sbagliato deve pagare”. Così Raffaele Ametrano risponde alle domande sul calcioscommesse, uno scandalo che sta ampliando sempre di più i propri confini. L’ex esterno destro, compagno alla Juventus di Antonio Conte e Alessandro Del Piero, è oggi un allenatore: un’esperienza a Brindisi lo scorso anno, da vice, e tanta voglia adesso di ricevere la chiamata giusta per capeggiare uno staff tecnico.

Ciao Raffaele, puoi darci delle novità sul tuo futuro?

Al momento c’è poco da sapere: offerte non me ne sono arrivate, attendo l’occasione giusta per proseguire in questa nuova carriera.

Sarai ancora un vice o vuoi tentare il salto?

La mia intenzione è quella di lavorare da primo allenatore, spero di averne la possibilità. L’anno da vice mi è servito per imparare alcuni segreti del mestiere: adesso credo di potermela cavare da solo.

Scandalo scommesse: un tuo commento?

E’ una brutta vicenda per il calcio italiano, non ci voleva proprio.

Prandelli ha deciso di non convocare Criscito, concordi?

Concordo. Bisogna ancora attendere le decisioni della Procura, ma chi ha sbagliato deve pagare perché il calcio non è questo.

Nel frattempo ci si prepara per gli Europei: fiducioso nell’Italia?

L’Italia è una delle grandi favorite, come sempre e come vuole la storia. Nella rosa ci sono tanti campioni che in una competizione del genere possono rivelarsi decisivi. Il blocco juventino, inoltre, sarà un’arma in più.

I bianconeri sapranno quindi ripetersi anche con la maglia azzurra?

Certamente, hanno fatto benissimo nella stagione appena conclusa e si conoscono alla perfezione. Quando si creano gli automatismi giusti, è possibile poi riproporli in qualsiasi circostanza.

Ma dalla sua ex Juventus se lo aspettava un campionato così importante?

Sapevamo tutti che prima o poi sarebbe accaduto: la Juventus ha la vittoria nel suo DNA, era solo questione di tempo. Non mi aspettavo certo un’affermazione così perentoria, ma la cosa non può che farmi piacere.

Un’altra ex di Raffaele Ametrano che continua a stupire è l’Udinese…

L’Udinese è il frutto di un eccellente lavoro societario, di una programmazione mai banale. La famiglia Pozzo dimostra annualmente di essere un gradino sopra a tutte le altre: gli splendidi risultati dicono tutto.

Anche la squadra della sua città, vale a dire la Juve Stabia, ha riscosso molti consensi. Se lo aspettava?

La Juve Stabia era partita maluccio, quindi mi aspettavo un campionato molto più sofferto dalle “vespe”. Poi è arrivata una repentina inversione di tendenza, sono esplosi alcuni calciatori e la gente ha iniziato ad entusiasmarsi sempre di più. Sono davvero contento che il calcio della mia città sia così competitivo. 

Chiudiamo con una citazione per un suo ex compagno, un certo Alessandro Del Piero…

Alex? E cos’altro c’è da aggiungere su di lui? Penso siano finiti tutti gli aggettivi possibili per questo straordinario campione, sono onorato di essere stato un suo compagno. Dico solo questo: Chapeau!

 

Condividi
Scrive per "Il Quotidiano della Calabria" e "Il Crotonese". Classe '92 ma già con una discreta esperienza alle spalle: ha collaborato con diversi siti internet e anche con la romana Radio Ies. Tra i superstiti del primo MP.