Guardiola: “Orgoglioso di questi campioni, sono felice”

Nell’ultima conferenza stampa post-gara in qualità di allenatore del Barcellona, Guardiola saluta tutti e, con la consueta signorilità, traccia il bilancio di questi 4 anni meravigliosi alla guida della sua squadra, pieni di trionfi e soddisfazioni.

L’allenatore catalano ha dichiarato ai microfoni nella sala stampa del ‘Calderon’: “Sono orgoglioso di aver allenato questi giocatori inimitabili. Sono parte di un processo enorme, non sono io la storia. Chi verrà dopo di me affronterà un compito difficile, ma sicuramente saprà portare avanti questo processo“.

Su Messi: “Quando lo prendemmo vidi se potevo insegnarli qualcosa a livello tecnico, poi mi sono reso subito conto che non aveva nulla da imparare“.

E in risposta alla domanda se il suo Barca sia la squadra più forte di tutti i tempi: “Sarebbe presuntuoso dirlo. Ci sono squadre che nella mia vita non ho potuto nemmeno veder giocare. Noi avevamo un compito, un’idea, un obiettivo: giocare un bel calcio e far divertire la gente, e ci siamo riusciti. Questa è la cosa importante“.

Una conferenza stampa che segna l’addio di Guardiola con il suo consueto stile inimitabile. Lascia la squadra più forte l’allenatore più signorile e uno dei più grandi. Si è chiusa un’epoca e chi ama il calcio, stasera, non può che essere un po’ malinconico.

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.