Ferrara al veleno: “Zeman? Come persona vale zero”

Di Zeman posso avere una buona considerazione come tecnico, non certo come persona. Mi infastidisce pensare ai suoi attacchi alla Juve per partito preso. E non dimentico che nel ’94, prima che Moggi mi portasse a Torino, fu lui a non volermi alla Lazio“.

Queste le parole al vetriolo di Ciro Ferrara, ct dell’under 21, rilasciate a “La Stampa”, con cui non nasconde un certo rancore nei confronti dell’allenatore boemo, fresco promosso in A con il suo spettacolare Pescara e da sempre nemico numero uno della Juventus.

Ferrara continua poi così: “”Verratti e Insigne erano già quelli di adesso, due con i piedi buoni. Immobile, invece, ha imparato a muoversi e si è raffinato nella tecnica rispetto alle giovanili della Juve: 28 gol in B non si segnano per caso. E persino Capuano, che come difensore poteva essere penalizzato dalle idee di Zeman, ha acquisito i fondamentali per puntare in alto“.

La guerra continua…

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.