Segnali di Zeman

Breve assenza dopo la matematica promozione vinta sul campo della Sampdoria. Il tecnico del Pescara, Zdenek Zeman, è riapparso in conferenza stampa calmierando le (inevitabili) voci sul suo approdo in una panchina di un grande club.

Tutto d’un pezzo, risoluto e mai scontato. Zeman non si smentisce mai e, tornato a parlare ai microfoni della stampa ha messo in chiaro le sue intenzioni per il futuro e alcuni nodi riguardo al suo contratto recentemente messi in dubbio: “C’è ancora l’ultima partita prima della fine della stagione – esordice il tecnico boemo – Ci vuole calma per riflettere al meglio e quindi del futuro si parlerà al termine della stagione. Posso dire comunque che io al Pescara sto bene, l’ho sempre detto, anche se nessuno pare voglia sentirmi. La società e il direttore sportivo sanno già cosa fare per proseguire il nostro rapporto professionale. Il premio a salvezza raggiunta? Io non ho mai chiesto niente di tutto ciò. Forse per un traguardo in Europa League o Champions ne varrebbe la pena…

Sulle voci di mercato riguardo un suo probabile addio per una panchina più prestigiosa, l’allenatore ex Roma afferma: “L’interesse da parte della Lazio? Credo che sia un’invenzione dei giornali – continua – Alberto Faccini ha parlato con Lotito? Anche questo non penso corrisponda a realtà. Alberto si occupa degli aspetti economici ma non è il mio agente. Io non ho procuratori“.

Condividi
Nato a Catania il 10 giugno 1987, si è laureato in Scienze della Comunicazione a Bergamo, dove ha cominciato l’attività pubblicistica collaborando con Bergamo&Sport, Bergamosportnews.it e Itasportpress.it. Segue con passione il calcio a tutti i livelli.