MLS, problemi per l’arrivo di Nesta

Potrebbe slittare, o addirittura saltare, lo sbarco di Alessandro Nesta negli Stati Uniti. La firma del giocatore coi Red Bulls di New York infatti tarda ad arrivare per alcune questioni economiche che andranno risolte nel più breve tempo possibile.

Nesta infatti supera abbondantemente il tetto salariale imposto dalla lega americana, pari a 340 mila dollari, e per sbarcare oltreoceano dovrà ricorrere alle cosidette ‘Beckham Rules’, ovvero le regole che permettono ad ogni squadra di MLS di avere 3 big al di sopra del tetto. L’operazione deve però essere autorizzata dal Commissioner Don Garber, che sta decidendo in merito. Per questo al momento il trasferimento dell’ex difensore del Milan non è stato perfezionato. L’accordo potrebbe comunque arrivare nelle prossime settimane vista la volontà comune di giocatore e MLS di benedire questo matrimonio.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.