Sneijder: “Perché contro la Lazio non c’ero? Non era importante..”

Il vento che soffia sull’Inter non è mai di quelli docili e tranquilli. Che si vinca o che si perda, c’è sempre il tempo per un bel polverone che infonde ansia ai tifosi nerazzurri e che non smette di far discutere.

Questa volta a sollevare polemiche e stupore sono le dichiarazioni di Wesley Sneijder al giornale olandese ‘NOS‘ riguardo la sua mancata partecipazione all’ultima partita di campionato, disputata dall’Inter all’Olimpico di Roma contro la Lazio. Le speranze terzo posto erano davvero flebili per la truppa di Stramaccioni, ma con qualche combinazione favorevole il sogno avrebbe potuto ancora realizzarsi.

Sneijder, fuori per un presunto infortunio, non parti per la capitale con i compagni, ma preferì aggregarsi alla sua nazionale nel pre-ritiro in vista di EURO 2012. Ci ha pensato lo stesso fantasista a fare ‘chiarezza’ sull’accaduto: “A Roma contro la Lazio non ho giocato perché non era una gara importante. Avevo un leggero problemino fisico, ma non ero infortunato, altrimenti non sarei potuto essere qui in ritiro con la mia Nazionale”.

Poi toni più morbidi: “La decisione di non giocare fu presa insieme al mister. Volevo cautelarmi in vista degli Europei. Dopo la sconfitta di Parma l’obiettivo Champions era ormai irraggiungibile”. Visto che Stramaccioni ha sempre dichiarato di volerci credere fino all’ultimo secondo, non si comprende davvero il senso di tali dichiarazioni. E il nuovo polverone è ufficialmente sollevato…

 

 

 

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.