Parla Ogbonna: “Non prometto di restare in eterno…”

Dopo la promozione in A col il suo Torino e la convocazione di Prandelli in vista di EURO 2012, Angelo Ogbonna ha chiuso un’altra stagione sontuosa, dirigendo la difesa granata da vero leader, nonostante sia classe ’88,  e attirando su di se’ le attenzioni dei principali club del nostro campionato.

Sulle sue tracce c’è da tempo il Milan, desideroso di portarlo a Milano per sostituire Nesta, e il Napoli, ma sono in molti i dirigenti che lo vedrebbero bene con la maglia della propria squadra. Ecco perché Angelo Ogbonna sente che, forse, è arrivato il momento di lasciare i granata, per poter fare il tanto atteso salto di qualità: “Solo Ventura mi ha convinto a restare in estate. Mi auguro di trovare sempre sulla mia strada persone giuste come lui, in grado di darmi i giusti consigli. Sono giovane e non posso promettere di sposare in eterno questa maglia, ma giocare in Serie A col Torino non sarebbe un ripiego“.

 

 

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.