Fiorentina: è Di Matteo la grande novità del prossimo anno?

In una situazione societaria che di chiaro e programmato ha ben poco, si pensa, e in fretta, a ricostruire in casa viola. I Della Valle, dopo il no dei tifosi per Ranieri, dopo il rifiuto a ricoprire la carica di direttore tecnico da parte di Lele Oriali, dopo i sondaggi per Zeman e giorni di navigazione a vista, devono ancora sciogliere la riserva del nome del tecnico che guiderà la Fiorentina nella prossima stagione.

Le ultime indiscrezioni portano direttamente a Londra, o meglio, a Monaco di Baviera: sì, perché il nuovo obiettivo per la panchina viola è l’attuale tecnico ad interim del Chelsea finalista di Champions League, ovvero Roberto Di Matteo. Abramovich, desideroso di affidare i Blues a Capello il prossimo anno, ha già dato il benservito all’allenatore italiano, anche in caso di vittoria della coppa dalle grandi orecchie questa sera alla ‘Football Arena’. Su di lui c’è da tempo la Lazio di Lotito, un’altra piazza desiderosa di iniziare un nuovo progetto, dopo l’addio di Reja. Il tecnico del Chelsea, in questo momento impegnato nel preparare la delicatissima finale di questa sera, prende tempo, forse anche poco convinto di un’esperienza su una panchina italiana.

La Fiorentina pressa però l’ex laziale e l’ipotesi di una guerra sul fronte mercato con i biancocelesti non è ipotesi così impossibile.

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.