Coppa di Scozia, trionfano gli Heart of Midlothian

La centosedicesima edizione della Scottish FA Cup, la seconda competizione più antica del mondo dopo la FA Cup inglese, va agli Heart of Midlothian che nella finalissima dell'”Hampden Park” di Glasgow hanno superato 5-1 i cugini dell’Hibernian, in un derby tiratissimo tra le due squadre della capitale scozzese Edimburgo. Per i granata si tratta dell’ottavo successo nella competizione nazionale, mentre per l’Hibernian continua la maledizione della Coppa di Scozia, visto che gli uomini di mister Pat Fenlon non vincono la manifestazione da più di cento anni, dal lontanissimo ormai 1902.

Partita vibrante quella tra Hearts e Hibs, con i ragazzi del portoghese Paulo Sergio in vantaggio di due reti già dopo 27′ grazie a Barr e al ceco Skacel che sembravano indirizzare la coppa verso il “Tynecastle Stadium”; invece McPake riapriva l’incontro, accorciando le distanze a fine primo tempo per i biancoverdi. Un fuoco di paglia visto che dopo appena 2′ del secondo tempo, il difensore zambiano dell’Hibernian Kujabi commetteva fallo da rigore e veniva espulso, lasciando la sua squadra in dieci e sotto di due reti, visto che dall’altra parte Grainger non sbagliava portando i suoi sul 3-1.

Notte fonda per gli Hibs quando, al 50′, gli avversari si portavano addirittura sul 4-1 grazie a  McGowan, lesto a superare per la quarta volta lo sventurato portiere avversario Stack. Parola fine del match che veniva messa al 75′ quando ancora lo scatenato Skacel firmava la quinta rete per gli Heart of Midlothian che sanciva il trionfo dei granata ed il cappotto dei cugini.

Coppa di Scozia – Finale

Hibernian-Heart of Midlothian: 1-5 (14′ Barr, 27′ e 75′ Skacel, 41′ McPake, 47′ rig.Grainger, 50′  McGowan)

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.