Carobbio si sfoga: “Se solo altri seguissero il mio esempio…”

Dopo le pesanti accuse nei confronti di Antonio Conte, ex tecnico del Siena, Filippo Carobbio, un altro dei pentiti del caso Calcioscommesse, sfoga tutta la sua rabbia sulle recenti voci che hanno coinvolto lo stesso ex calciatore di Albinoleffe, Siena e Bari.

Da calciatore non ho mai avuto molta fama – dichiara Carobbio in un’intervista alla Repubblica – mi sono fermato alla soglia della celebrità: adesso invece parlano di me più che di Messi. Ma io sono un ragazzo normale. Mi sono assunto le mie responsabilità e ora spero di non essere radiato. Se solo qualcuno seguisse il mio esempio, sarebbe una rivoluzione“.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it