Brasileirão 2012, al via la nuova stagione

Finalmente riparte il Brasileirão 2012: data ufficiale del via il 20 maggio 2012 (ma nella tarda serata di oggi si giocheranno già tre anticipi), ultima giornata in campo il 2 dicembre. La stagione passata della Série A brasiliana si era conclusa con la vittoria del Corinthians che, nel giorno della scomparsa di Socrates, conquistava il quinto titolo della propria storia.

Principali novità chiaramente le quattro neo promosse Náutico, Ponte Preta, Portuguesa e Sport, squadre comunque non nuove a disputare la massima divisione. Restano sostanzialmente confermati invece i molti derby dell’ultima giornata, ottimi per mantenere interesse, concentrazione e stimoli pur in quelle squadre e in quelle tifoserie che, nel finale, non han più nulla da chiedere. La 38esima giornata del 2012 presenterà quindi ben otto Clássico con però qualche differenza rispetto il medesimo turno dell’annata precedente: il Corinthians, laureatosi campione al Pacaembu contro il Palmeiras, sfiderà in trasferta il São Paulo, al Morumbi; i Verdão se la vedranno invece con il Santos al Vila Belmiro. Cambiano anche le stracittadine a Rio de Janeiro: il Vasco, che la stagione passata aveva giocato l’ultima contro il Flamengo, affronterà il Fluminense; Ronaldinho e compagni invece giocheranno contro il Botafogo. Variazioni anche nel Gre-Nal, il Clássico di Porto Alegre: Grêmio e Internacional, infatti, non giocheranno il ritorno al Beira-Rio, stadio dei Colorados, ma all’Olimpico in casa del Tricolor Imortal. Cambiamento dell’ordine delle squadre anche nel Derby Mineiro con il Cruzeiro in “trasferta” e l’Atlético Mineiro in casa: resta invariato invece lo stadio del confronto, l’Independência. Con Avaí e Atlético Paranaense retrocessi scompaiono le stracittadine di Florianópolis e Curitiba contro Figueirense e Coritiba: subentrano però il derby in scena a Recife tra Sport e Náutico e quello in campo nello stato di San Paolo tra Ponte Preta e Portuguesa. Viene invece fissato per l’8 di luglio il Fla-Flu in omaggio al centenario della sfida che le due squadre festeggeranno il giorno precedente.

Sarà come sempre affollatissima e incerta la lotta per il titolo con il Corinthians che dovrà difendere il titolo dall’assalto di Vasco, Santos, São Paulo e Fluminense su tutte, con Flamengo, Internacional, Grêmio, Palmeiras e Botafogo principali outsiders. Ma nel Brasileirão, si sa, regna l’equilibrio, le sorprese non mancano mai e nel lasciar fuori qualche squadra si rischiano brutte figure: basti ricordare il Flu, salvo in extremis nel 2009 e campione l’anno seguente o l’esempio opposto del Cruzeiro, secondo proprio dietro il Fluminense nel 2010 e salvo all’ultima giornata nel campionato passato. Oppure il Vasco, tornato nella massima serie nel 2009 e in lotta per il titolo fino all’ultima giornata contro il Timão nel 2011; o, ancora, il Figueirense, che da neopromosso lo scorso anno ha sfiorato la qualificazione alla Libertadores. Insomma, di esempi simili se ne potrebbero fare realmente parecchi per un campionato che, al contrario di molti Europei, vede davvero la lotta al titolo o a un piazzamenti importante (come un posto nella massima competizione sudamericana) aperta a tutte le squadre.

Tra vecchie glorie, giovani già affermati e talentuose promesse sono moltissimi anche i giocatori di spicco che si daranno battaglia sui campi di calcio: in testa la stella del Santos Neymar con i compagni Ganso, Borges (capocannoniere nel 2011) ed Elano. E poi Lucas, Casemiro, Luis Fabíano e Bruno Cortez (São Paulo), Fred, Deco, Cavalieri e Thiago Neves (Fluminense), Liédson, Alex e Fábio Santos, (Corinthians), Ronaldinho, Vágner Love e Kleberson (Flamengo), Leandro Damião, D’Alessandro e Dagoberto (Internacional), Kleber, Victor, Gilberto Silva e Souza (Grêmio), Alecsandro e Dedé (Vasco) e tanti altri.

Un campionato emozionante dalla prima all’ultima giornata, in grande crescita tecnica e qualitativa (non a caso l’IFFHS lo piazza al 4° posto tra tutti i campionati, davanti anche alla Bundesliga tedesca) e serbatoio inesauribile di talenti, dove non è utopia veder sbocciare un nuovo Ronaldo o un nuovo Neymar…

LE 20 SQUADRE IN SÉRIE A
SquadraStatoCittàPiazzamento 2011
Atlético Goianiense GoiásGoiânia13º in Série A
Atlético Mineiro Minas GeraisBelo Horizonte15º in Série A
BahiaBahiaSalvador14º in Série A
Botafogo Rio de JaneiroRio de Janeiro9º in Série A
Corinthians San PaoloSan Paolo1° in Série A
CoritibaParanáCuritiba8º in Série A
Cruzeiro Minas GeraisBelo Horizonte16º in Série A
FigueirenseSanta CatarinaFlorianópolis7º in Série A
Flamengo Rio de JaneiroRio de Janeiro4º in Série A
Fluminense Rio de JaneiroRio de Janeiro3º in Série A
Grêmio Rio Grande do SulPorto Alegre12º in Série A
Internacional Rio Grande do SulPorto Alegre5º in Série A
Náutico PernambucoRecife2° in Série B
Palmeiras San PaoloSan Paolo11º in Série A
Ponte Preta San PaoloCampinas3º in Série B
Portuguesa San PaoloSan Paolo1° in Série B
Santos San PaoloSantos10º in Série A
Sport PernambucoRecife4º in Série B
São Paulo San PaoloSan Paolo6º in Série A
Vasco Rio de JaneiroRio de Janeiro2° in Série A
Condividi
Nato a Porto San Giorgio nel 1983. Perito informatico all’ITIS di Fermo ed ex arbitro FIGC. Polemico per natura e critico per vocazione: esperienza nel giornalismo, “in progress”; passione per lo sport, tanta. Email: fdscafa@mondosportivo.it