Udinese, Guidolin: “Mi darò allo yoga”

Il tecnico dell’Udinese Francesco Guidolin non ha ancora sciolto la riserve sul proprio futuro dopo che al termine dell’ultima giornata aveva manifestato la voglia di lasciare e prendersi un anno di stop a causa della troppa tensione accumulata. Parlando con ‘La Gazzetta dello Sport‘ il tecnico ha ammesso di sentirsi stanco, allontanando però la decisione di lasciare la panchina friulana, magari trovando modi alternativi per stemperare la tensione del campionato: “La gente mi chiede di non andar via e lunedì sera, in piazza, tutto è statop stupendo. Ora però devo capire se fra due mesi potrò essere pronto per una nuova avventura. La passione c’è, io amo allenare, stare sul campo e vivere le partite, ma l’ansia mi uccide. Non riesco a dominarla e si fa sentire sempre più forte. – Spiega Guidolin – Una soluzione potrebbe essere lo yoga. La bici mi rilassa, è una medicina”.

Il tecnico potrebbe così chiedere alla società di assumere un ruolo più defilato, da direttore tecnico, con in panchina un giovane allenatore da lanciare nel grande calcio, come da anni l’Udinese fa coi suoi giocatori.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.