La verità di Adem Ljajic su Viola Channel

A distanza di due settimane dall’increscioso episodio del “Franchi” nel match tra Fiorentina e Novara dove sono venuti alle mani il tecnico Delio Rossi e il calciatore Adem Ljajic, lo stesso attaccante serbo è intervenuto ai microfoni di “Viola Channel” per chiarire tutta la vicenda.

Prima di tutto devo chiedere scusa alla società, ai compagni e ai tifosi, a Delio Rossi non ho detto nulla di brutto – spiega Ljajic – Il mio gesto non è stato bello, ero arrabbiato perché la squadra perdeva, ma poi è successa una cosa brutta. Io ho detto al mister ‘Sei un grande, bravo così’, non mi aspettavo quanto poi accaduto. Lui mi ha detto parole brutte, tutti hanno visto, è stata una situazione difficile. Le mie frasi in serbo? Lui mi ha detto ‘stronzo’, ‘ti voglio ammazzare’, allora io ho replicato in serbo dopo le botte, ma senza dire nulla di brutto“.

Una discussione che è proseguita anche all’interno degli spogliatoi: “Il mister ha buttato via la lavagnetta ed è venuto subito da me, mi ha detto delle cose e io a lui. È stato difficile per me ma soprattutto per la mia famiglia che ha visto quei video, quelle foto. Hanno visto tutti in Serbia, i miei nonni, babbo, mamma, i miei fratelli. Ora mi sono un pò calmato, i compagni mi sono stati vicino e questo è stato importante – prosegue il giocatore – mi dispiace essere stato sospeso dagli allenamenti, la società si è arrabbiata. Ma io non ho mai avuto problemi con gli allenatori, questo è il primo, ora però non vorrei più parlarne“.

Adem Ljajic ha poi parlato del suo futuro che non può che non essere la Fiorentina e poi garantisce di non aver mai detto nulla di tutto ciò che è uscito sulla stampa negli ultimi giorni: “Il mio futuro è a Firenze, qui ho comprato anche casa, dopo le vacanze vengo per il ritiro poi vedremo cosa succederà. Non ho mai insultato la famiglia di Rossi, hanno messo in giro che abbia offeso la madre morta, che abbia parlato di un figlio handicappato invece non è vero. Chiedo a Sky di mostrare il filmato, leggete pure il mio labiale, sono pronto a qualsiasi prova tv. Se si vede che dico cose simili sono pronto a lasciare il calcio“.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it