Ligue 1, 36/giornata: PSG, rimonta che vale il primato

Si riaccendono i riflettori sul massimo campionato francese, con il duello tra Montpellier e PSG che arriva alle battute finali. I parigini, dopo aver giocato le ultime giornate un giorno in ritardo rispetto alla capolista, disputano la loro gara con ventiquattr’ore d’anticipo e hanno l’opportunità di riagganciare la vetta. In settimana Menez e Sissoko avevano ammesso le difficoltà di giocare conoscendo già il risultato (spesso positivo) della formazione di Girard e il poter scendere in campo senza questo peso psicologico è un handicap in meno per Ancelotti e i suoi. Non sarà comunque una passeggiata riuscire a vincere contro un Valenciennes che ha fatto del campo di casa un vero e proprio fortino pressoché inespugnabile, cogliendo ben dieci vittorie in questa stagione davanti ai propri tifosi. E nemmeno il PSG sembra sfuggire alla legge dello Stade du Hainaut, visto che si trova sotto 2-0 dopo soli dieci minuti a causa dei gol di Aboubakar e Gomis in un match scoppiettante, che i parigini riaprono accorciando le distanze al 14′ con Nené; l’occasione però è troppo ghiotta per gli uomini di Ancelotti, che vogliono rimanere aggrappati al sogno di riportare il titolo a Parigi: prima Maxwell, poi Matuidi trovano il varco giusto e completano la rimonta prima dell’intervallo, col PSG che conduce 3-2. Nel secondo tempo c’è spazio anche per Menez, che firma il poker al 58′ ben assistito da un Pastore tra i migliori in campo, poi a dieci dal termine Cohade buca ancora Sirigu restituendo energie alla pressione del Valenciennes alla ricerca del pari, ma il risultato non cambia più: il PSG vince 4-3 e rilancia la sfida al Montpellier.

Due le partite disputate nel pomeriggio, con l’Evian che si impone in rimonta su un Ajaccio alla ricerca di punti salvezza che dovrà trovare nelle ultime due gare di campionato, anche perché dietro non stanno di certo a guardare. La dimostrazione la dà il Brest, che trova un punto a Gerland e si tira momentaneamente fuori dalla zona pericolosa, in attesa delle gare che domani vedranno coinvolte le altre pretendenti alla salvezza. Per il Lione un punto che non soddisfa pienamente, anche perché una vittoria avrebbe significato la quasi certezza di un posto in Europa League, mentre questo mezzo passo falso impone ai lionesi di tenere alta la concentrazione in vista delle prossime, decisive, giornate.

Ligue 1 – 36/a giornata

Evian TG-Ajaccio 2-1 (14′ André, 15′ Barbosa, 54′ Wass)
Lione-Brest 1-1 (37′ Gourcouff, 75′ Lorenzi)
Valenciennes-PSG 3-4 (8′ Aboubakar, 11′ Gomis, 14′ Nené, 40′ Maxwell, 45′ Matuidi, 58′ Menez, 80′ Cohade)

Classifica Ligue dopo la 36° giornata
Pos.SquadraPartitePunti|Pos.SquadraPartitePunti
1Montpellier3573|11Nancy3542
2PSG3673|12Valenciennes3640
3Lille
3568|13Lorient3538
4Lione3560|14Caen3538
5Rennes3557|15Nizza3537
6St. Etienne3556|16Ajaccio3637
7Tolosa3554|17Brest3635
8Bordeaux3552|18Auxerre3534
9Evian TG
3549|19Dijon3534
10Marsiglia3544|20Sochaux3533
Condividi
Appassionato di calcio in genere, ha collaborato con alcune testate locali che si occupano di calcio giovanile ed è uno dei "vecchietti" reduci del primo MP. Vive a Torino ed è papà di due splendide bimbe. Email: spanetta@mondosportivo.it