La Nigeria piange Yekini

E’ morto all’età di 48 anni l’ex attaccante della nazionale nigeriana Rashidi Yekini, l’uomo che il 21 giugno del 1994 segno il primo gol in una competizione mondiale con la maglia della nazionale della Nigeria.

L’ex centravanti è morto ieri a Ibadan, la cittadina dove aveva cominciato a muovere i primi passi nel mondo del calcio. Yekini, soprannominato ‘The Bull’ dopo essersi messo in luce con l’Africa Sports guadagno un ingaggio in Europa con il Vitoria Setubal, dove segnò ben 90 gol in 108 partite, vincendo anche il Pallone d’Oro africano nel 1993, anno precedente all’affermazione internazionale con la sua nazionale. Nel ’94 infatti guidò la Nigeria prima alla conquista della Coppa d’Africa in Tunisa e poi agli ottavi di finale dei Mondiali in USA. In Nazionale chiude  con 37 gol in 58 presenze.

Dopo quell’esperienza girovagò per l’Europa, Olympiacos, Sporting Gijon, Zurigo e ancora Vitoria Setubal, prima di chiudere nel 2005 in patria. Una volta ritirato decise di abbandonare il calcio nonostante le offerte da parte della Federazione per essere ambasciatore della Nigeria ai mondiali del 2010.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.