Eredivisie, i verdetti della stagione 2011/2012

Conclusa la 34/a giornata, va in archivio la Eredivisie stagione 2011/2012. Un’edizione, la cinquantaseiesima della storia del massimo campionato olandese, che ha riservato sorprese ed emozioni fino all’ultima giornata, con situazioni in bilico fino alla fine e decisi solo dopo gli ultimi 90′. Un torneo che ha visto il secondo trionfo consecutivo dell’Ajax allenato da mister Frank De Boer, anche se il trentunesimo trionfo dei lancieri di Amsterdam è arrivato solo alla penultima giornata, dopo un lungo testa a testa ora col PSV ora con l’AZ Alkmaar ora con il Feyenoord. Proprio i biancorossi di Rotterdam si sono qualificati per i preliminari di Champions League, essendo arrivati alle spalle dell’Ajax. Un ritorno, dopo le partecipazioni degli anni scorsi.

Buona stagione anche per le altre grandi d’Olanda, come l’AZ e l’Heerenveen, che l’anno prossimo avrà sulla sua panchina Marco van Basten. Delusione, invece, per il PSV Eindhoven, partito con i favori del pronostico e arrivato solo terzo. Magra consolazione la vittoria in Coppa d’Olanda. Retrocessione, infine per l’Excelsior, altra formazione di Rotterdam, mentre il De Graafschap ed il Venlo si giocheranno la permanenza nella categoria ai play out.

Ecco tutti i verdetti ed i numeri della stagione 2011/2012 della Eredivisie:

Campione d’Olanda 2011/2012: Ajax
Ammesse alla Champions League 2012/2013: Ajax
Ammessa ai preliminari della Champions League 2012/2013: Feyenoord
Ammesse alla Europa League 2012/2013: PSV e AZ Alkmaar
Ammessa ai playoff per l’accesso all’Europa League: Heerenveen, Twente, NEC Nijmegen, Waalwijk
Retrocesse nella Eerste Divisie 2012/2013: Excelsior, De Graafschap
Promosse nella Eredivisie 2012/2013: Zwolle, Willem
Capocannoniere: Bas Dost (Heerenveen), 33 gol
Partite giocate: 306
Gol totali realizzati: 1035
Miglior attacco: Ajax, 93 gol
Miglior difesa: AZ Alkmaar, 35 gol
Peggior attacco: Excelsior, 28 gol
Peggior difesa: Vanlo, 78 gol

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.