Bologna, braccio di ferro con Raggi

Il futuro di Andrea Raggi è sempre più avvolto nell’incertezza. Il giocatore vorrebbe infatti un quinquennale, o in seconda battuta un quadriennale, per restare al Bologna, mentre la società felsinea non va oltre l’offerta di un triennale.

Le distanze sembrano incolmabili tanto che la società ha deciso, in comune accordo con il tecnico, di non convocare il giocatore per la sfida interna contro il Napoli e probabilmente anche per la prossima gara contro il Parma. Il club rossoblu non sembra infatti preoccupato di rinunciare ad un giocatore che punta i piedi e non vuole rinnovare alle condizioni del club.

In estate poi potrebbe esserci un clamoroso divorzio, visto che il giocatore ha molte richieste sia dall’Italia che dall’estero a meno che il giocatore non ritorni sui suoi passi e accetti un contratto meno impegnativo per le casse della società rossoblu.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.