Strama: “Moratti conosce il mio futuro. Ora voglio l’Europa”

Intervistato da ‘La Gazzetta dello SportAndrea Stramaccioni, tecnico dell’Inter, ha manifestato idee chiare sul proprio futuro a breve e medio termine spronando la squadra a centrare un posto in Europa e dicendosi sereno per il futuro in panchina.

“Moratti è libero di scegliere come meglio crede, ma sono certo che lui sappia già cosa fare nella prossima stagione: è bravo a depistare, ma ho la sensazione che abbia già le idee molto chiare. – esordisce Stramaccioni – In Primavera comunque non torno. Se non avessi avuto questa opportunità probabilmente sarei rimasto un altro anno lì per poi provare il grande salto, ma ora non mi sembra il caso. Sarebbe un passo indietro nel mio percorso e non sarebbe giusto”.

Il tecnico nerazzurro parla anche della corsa ad un posto in Europa: “Numericamente le cose sono cambiate di molto, ma noi abbiamo tantissimi motivi per battere Milan e Lazio. Poi vedremo cosa faranno Udinese e Napoli. Comunque che sia Champions o Europa League, l’Inter non può restare senza Coppe. E noi faremo di tutto per centrare uno dei due obiettivi”.

Il futuro di Stramaccioni sembra comunque dipendere molto dal derby di domenica sera. Una vittoria, oltre che avvicinare l’Europa, potrebbe far guadagnare la conferma per la prossima stagione al giovane tecnico. Altrimenti Moratti punterà su un allenatore di maggiore esperienza come Cesare Prandelli, Marcelo Bielsa e Laurent Blanc, con Stramaccioni che potrebbe essere retrocesso a vice.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.