Rossi squalificato 3 mesi, Ljajic sospeso e fuori rosa

Il giorno dopo i fatti di Fiorentina-Novara, ecco i provvedimenti della società viola e del giudice sportivo nei confronti dei due protagonisti, Adem Ljajic e Delio Rossi, autori di una scena che ha ormai fatto il giro del mondo.

ACF Fiorentina comunica di avere disposto l’esonero tecnico dell’allenatore Delio Rossi dalla conduzione della prima squadra, in conseguenza del gravissimo episodio verificatosi nel corso della partita Fiorentina-Novara di mercoledì 2 maggio – si legge sul comunicato ufficiale del club – La società ringrazia il tecnico e il suo staff per il lavoro svolto in questi mesi di collaborazione. La prima squadra per le ultime due partite di campionato è stata affidata a Vincenzo Guerini. ACF Fiorentina comunica inoltre di avere avviato un provvedimento disciplinare nei confronti del giocatore Adem Ljajic“.

L’attaccante non parteciperà all’allenamento odierno ed è stato temporaneamente sospeso, quindi fuori rosa, dal club per il suo atteggiamento irrispettoso e provocatorio nei confronti del tecnico che, tra l’altro,  è stato squalificato per tre mesi dal giudice sportivo con questa motivazione: “condotta inconsulta, tanto violenta quanto imprevedibile, la cui gravità non può essere attenuata dalla tensione emotiva generata da una delicata fase agonistica“.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it