Dal campo a Facebook: come la rete ironizza sulla lite del Franchi

Sono passate ormai più di ventiquattro ore dall’incredibile episodio del “Franchi” di Firenze che ha visti protagonisti l’ex tecnico viola Delio Rossi e Adem Ljajic. Una scazzottata in stile film con Bud Spencer che rimarrà nella storia del calcio italiano, se non altro per la unicità di quanto accaduto. In questo articolo non è nostra intenzione ammorbarvi, cari lettori, con sermoni filosofico-pedagoci discutendo sul fatto che Rossi abbia fatto bene o male a reagire in quel modo piuttosto che capire il vero motivo che abbia spinto l’allenatore riminese a reagire. A tal proposito sono stati già spesi fiumi d’inchiostro e giga di byte nel cercare di dare una spiegazione a uno scontro davvero inusuale.

Come spesso accade in questi casi, però, chiusi i giornali e spente le televisioni, il mondo della rete e in particolare quello dei social network diventano la realtà parallela e siti come Facebook vengono praticamente presi d’assalto, diventando la proiezione ideale dove esprimere le proprie idee ed i propri pensieri riuscendo a sfuggire dalle pratiche broadcasting di mezzi di comunicazioni generalisti. Ecco che allora, “faccialibro” diventa un tribunale in cui c’è già un colpevole, il povero Ljajic a cui gliene dicono di tutte, e un innocente, quasi un santo, Delio Rossi, osannato e quasi in attesa di beatificazione. In queste ore, le pagine ufficiali dei due contendenti vengono prese letteralmente d’assalto dagli internauti, ovviamente chi per essere accusato, chi per essere difeso e, come sempre, non manca chi esagera con espressioni colorite, usando un eufemismo.

La cosa più divertente però, è il modo in cui il popolo della rete ironizza sull’accaduto: armati di photoshop, mouse e monitor simpatici burloni si sono divertiti a reinterpretare in diverse situazioni la baruffa di ieri sera del “Franchi”, a volte con esiti davvero divertenti. Proprio per questo abbiamo scelto i più simpatici, per riderci un po’ su, lasciando da parte per qualche minuto polemiche, veleni, sdegno.

1) Delio Rossi e Adem Ljajic in versione Street Fighter, il famosissimo videogioco della Capcom dove il tecnico lancia una bella onda d’energia in stile Ryu o Ken al suo giocatore;

2) Il fumetto parla da solo. Offesa massima vista la stagione dell’ex genoano!

3) Super Sayan Delio Rossi che stende con un cazzotto degno del miglior Rocky uno Ljajic davvero in difficoltà

4) Ecco il Rossi in versione Fight Club, coi suoi muscoli tirati a lucido. Questo fa paura veramente!

5) Un grande classico ormai della rete. Michele Misseri che si autoaccusa di qualsiasi disgrazia, chiamando in causa sempre l’ormai inseparabile trattore!

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.