Mancini riapre a Balotelli

Dopo l’espulsione rimediata nella sfida contro l’Arsenal (vinta 1 a 0 dai Gunners) con conseguente sfogo da parte del suo allenatore Roberto Mancini, era facilmente ipotizzabile che Mario Balotelli, il “bad boy” più famoso di Inghilterra, dovesse assistere dalla tribuna alle ultime partite del suo City. Ma le parole rilasciate oggi dal suo allenatore assomigliano molto ad un perdono e ad una riapertura per il talentuoso giocatore italiano.
Mario è giovane e commette gravi errori che possono mettere la squadra in difficoltà, ma penso ancora che abbia un grande talento e spero sia un giocatore del City anche nella prossima stagione. E’ tutto nelle sue mani“.
“Nonostante alcune cose stupide che ha fatto, Mario ha fatto anche cose importanti, come la doppietta all’Old Trafford in questa stagione. Con lui tutto è possibile, è difficile oggi dire se punterò di nuovo su di lui ma sono tutti a disposizione e farò le mie scelte domenica. Siamo come una famiglia: anche quando un figlio fa delle cose stupide, l’affetto dei genitori è ancora lì”.
Ora non resta che attendere lunedì sera, quando le due compagini di Manchester scenderanno in campo per un “monday night derby” da brividi.

Condividi
Nato a Gaeta il 24 febbraio, si è laureato in Scienze Politiche a Roma. Appassionato da sempre di calcio, Mondopallone.it è la sua prima esperienza nel settore del giornalismo sportivo.