Si torna in campo

A sette giorni di distanza dalla tragedia dello stadio “Adriatico” riparte il calcio italiano, dalla A alla terza categoria passando per il settore giovanile. Dopo le dovute riflessioni, il dolore delle immagini e i rimpianti è arrivato il momento che i calciatori rimettano gli scarpini, gli arbitri riprendano i fischietti e i cartellini e i tifosi prendano le sciarpe e schiariscano la voce per poter incoraggiare la propria squadra.

Ci prepariamo a vivere una settimana intensa di appuntamenti come ormai vuole il calcio moderno. In programma ci saranno tre turni di campionato in A e due nella serie cadetta e, se si aggiungono i vari impegni europei, sette giorni a tutto calcio.

“The show must go on” come è giusto che sia. In questi giorni abbiamo apprezzato la storia di questo ragazzo; una favola senza lieto fine, un carattere forte da cui molti di noi dovrebbero prendere spunto e un destino ostile che si è accanito in maniera tanto brutale quanto cinica. E’ stata la settimana del defibrillatore; un oggetto particolare che gli italiani hanno imparato a conoscere in questi giorni. Ne hanno parlato ovunque, in radio, sui giornali, in tv e anche nei luoghi di lavoro. C’è chi si è improvvisato luminare di medicina e chi invece ha voluto inserire nei propri discorsi la parola “doping” sbagliando forse i tempi e i modi.

Difficile capire cosa ci rimarrà da questa vicenda. Per il binomio sport e salute si è lavorato molto tra i professionisti per garantire strutture adeguate, ma tra i dilettanti persistono situazioni particolari che meriterebbero controlli adeguati e maggiore severità. Sotto questo punto di vista la morte di Morosini ha sensibilizzato l’opinione pubblica, ma per capire se questo processo di miglioramento proseguirà in futuro sarà necessario attendere e valutare soltanto nei prossimi mesi.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it