Trezeguet: “Del Piero una bandiera. Mazzarri non mi ha voluto”

L’ormai probabile addio di Alessandro Del Piero dalla Juventus a fine stagione non è certo una notizia che passa inosservata. L’eco del “divorzio” tra la società bianconera e il suo storico capitano è arrivato fino a Buenos Aires, capitale dell’Argentina, sponda River Plate.

Dal “Monumental” arrivano le dichiarazioni dell’attuale bomber del River, David Trezeguet, che commenta così la situazione del suo ex compagno d’attacco: “Alessandro è stato molto importante per la mia carriera, abbiamo fatto la storia della Juve. Del Piero è un professionista importante per il gruppo – ha dichiarato ai microfoni di Sky -. Ha dimostrato negli anni di essere il giocatore più importante e continua a farlo perché nelle poche partite che ha giocato ha fatto molto bene. Non so se sarà l’ultima stagione con la Juve per lui, ma certamente è stata la bandiera più importante che ha rappresentato il club bianconero“.

Il centravanti francese, che con la maglia della Juve ha totalizzato la bellezza di 171 reti in 320 presenze, ha poi raccontato di esser stato vicinissimo al Napoli ma l’affare non andò a buon fine per il “no” di Mazzarri: “Poteva essere un’esperienza positiva anche per il fatto che la squadra era impegnata su tre fronti e aveva poca esperienza in Europa. Pensavo di poter portare qualcosa in più ad una formazione già competitiva che poteva andare avanti, però mi hanno comunicato che il suo allenatore non era d’accordo“.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it