“Scambiai la maglia con Moro e Muamba. Ho paura”

Arriva dalle lontane isole Far Oer una storia decisamente singolare e, se ce lo permettete, un po’ macabra. Il protagonista di questa vicenda è Poul Dam, sconosciuto ventiquattrenne difensore locale, che, per una tragica coincidenza del destino, alla fine delle sue due uniche presenze con la sua nazionale giovanile, una contro il Congo ed una contro l’Italia, ha scambiato la sua maglietta con Fabrice Muamba e Piermario Morosini.

I due calciatori, come noto, sono stati entrambi sfortunati attori di un film visto diverse volte nella storia del calcio, colti da malori in campo che ha portato a conseguenze opposte: guarigione per il centrocampista del Bolton, morte per quello del Livorno. Ora, come detto per uno strano caso del fato, questo calciatore balza alla ribalta in un occasione così dolorosa, arrivando ad affermare: “La cosa mi spaventa non poco”. Meno, aggiungiamo noi, la pubblicità che gli deriverà dopo questa rivelazione.

I motivi di questa paura, in realtà, appaiono abbastanza misteriosi, dato che, a conti fatti, dovrebbero essere gli altri ad aver timore di questo Poul Dam, anche perché siamo sicuro che dopo questa coincidenza nessuno vorrà più scambiare la maglietta con il difensore nordico. Per la cronaca, gli incontri citati avvennero in un torneo giovanile nel 2003 col giocatore di colore e nel 2008 nella sfida tra le nazionali delle Far Oer e l’Italia under 21.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.