Roma, Capitan Totti: “Vorrei giocare fino a 40 anni”

Il capitano della Roma, Francesco Totti, si sofferma sul momento della squadra giallorossa e sul suo futuro. Il Pupone romanista non manca mai di giurare amore eterno alla Capitale.

Intervistato dal portale web della Fifa, Totti si dice convinto del gioco vincente di Luis Enrique, che sebbene non abbia portato ancora risultati esaltanti, andrà sempre in crescendo: “La società ha attuato cambiamenti radicali – afferma il numero dieci giallorosso – e ci vorrà un po’ di tempo prima che arrivino i risultati sperati. A me piace il sistema di gioco di Luis Enrique e sono sicuro che di qui a poco tempo risulterà vincente. Il mio futuro? Spero di giocare fino a quarant’anni – confessa il giocatore – ma intanto ho davanti a me due anni di contratto. Quando sarà il momento di prendere una decisione vedremo. Finchè sarò in grado di dare un contributo alla mia squadra starò in campo“.

E non mancano le consuete dichiarazioni d’amore verso la sua squadra: “Io sono romano, di nascita e fede calcistica. Appartengo a Roma e anche se ho ricevuto offerte invitanti nell’arco della mia carriera, non sono mai riuscito a dividermi dalla mia città. Non riesco ad immaginarmi con un’altra maglia, e poi, come lo avrei spiegato un giorno ai miei figli?“.

E un’ultima battuta: “Cosa scelgo tra scudetto e maglia della Nazionale? Il primo, senza dubbio. E’ una gioia che non ha paragoni“.

 

Condividi
Nato a Catania il 10 giugno 1987, si è laureato in Scienze della Comunicazione a Bergamo, dove ha cominciato l’attività pubblicistica collaborando con Bergamo&Sport, Bergamosportnews.it e Itasportpress.it. Segue con passione il calcio a tutti i livelli.