Bayern-Real: le pagelle. Ribery e Lahm i migliori. Cr7 irriconoscibile.

BAYERN MONACO

Neuer 6,5 – Incolpevole sul gol del Real Madrid, il portierone tedesco disputa una partita d’autorità. Spettacolare il suo salvataggio nel primo tempo sul tiro insidioso di Benzema. Si dimostra all’altezza.

Lahm 7,5 – Una gara magistrale quella del capitano bavarese, sia in fase offensiva sia in quella di copertura. Non sbaglia niente e annulla letteralmente Cristiano Ronaldo.  La sicurezza con cui affronta la partita e domina la sua zona di competenza sono incredibili. Nel finale irride Coentrao e dalla sua grande discesa nasce il gol vittoria di Gomez. In questa notte stellare mette in scena una prova davvero notevole.

Boateng 6,5 – Ottima prestazione per il centrale difensivo. Bene nel gioco aereo e nei contrasti. Sul piano fisico contrasta alla grande gli avanti delle merengues e dalle sue parti difficilmente si passa.

Badstuber 6,5 – Partita senza particolari patemi per il prodotto del vivaio bavarese. Affianca Boateng al meglio e soffre poco e nulla gli inserimenti avversari, controllando la propria zona di presidio con prestanza fisica e tranquillità nelle giocate.

Alaba 6,5 – Prestazione maiuscola per il giovane esterno austriaco di origini nigeriane. In fase difensiva contrasta al meglio a turno Ozil e Di Maria e in avanti si propone con costanza ed efficacia, mettendo in mostra corsa e discreta qualità.

Luiz Gustavo 6 – Il mister gli chiede di coprire le spalle a Schweinsteiger e lui ci mette dinamismo e grinta, come al solito. Senza il suo sudore il centrocampo tedesco soffrirebbe da matti.

Schweinsteiger 6,5 – Il faro. Dà geometrie e tempi alla squadra con precisione e classe sopraffina. Il polmone del Bayern Monaco è lui, senza dubbi. Il centrocampo è il suo territorio di caccia e i suoi passaggi danno alla manovra tedesca imprevedibilità e fluidità. Dal 61′ Muller 6 – Il suo ingresso è un chiaro segnale dato da mister Heynckes: bisogna vincere. Con Kroos che scala al fianco di Luiz Gustavo il Bayern si sbilancia ancora più in avanti e nel finale arrivano i frutti dell’audacia tedesca. Come sempre è pericoloso e nel vivo delle azioni dei padroni di casa.

Robben 6,5 – La qualità concentrata nel suo mancino è ormai proverbiale. Anche stasera, quando punta e dribbla, agli avversari viene il mal di testa. Quando rientra dalla destra verso il centro per tentare la conclusione a rete sono dolori. L’unica pecca è di risultare alquanto egoista in un paio di occasioni. Per il resto una gara che lo riscatta dopo i misfatti in Bundesliga contro il Borussia.

Kroos 6,5 – Il centrocampista tedesco è in serata di grazia, entrando costantemente nelle azioni più importanti dei suoi, distribuendo palloni e inserendosi con efficacia.

Ribery 7,5 – Imprendibile. Arbeloa stasera contro di lui ha fatto una figuraccia. Scappa in continuazione e i suoi dribbling vanno quasi sempre a segno. Segna il gol del vantaggio tedesco e, in genere, quando tocca palla sono dolori per gli undici di Mou. E’ sempre capace di spaccare la difesa avversaria. Quando disputa queste partite, per chi gioca contro non c’è quasi nulla da fare.

Gomez 6 – Una partita piuttosto opaca per il toro bavarese, specialmente nel primo tempo. Dovrebbe finalizzare le numerose azioni dei suoi compagni ma in area di rigore non si nota molto. Cresce nella ripresa ed è un rapace quando infila il gol vittoria allo scadere su cross del monumentale Lahm. Nonostante tutto, sempre decisivo.

All. Heynckes 6,5 – Prepara la partita da vecchia volpe qual è, aggredendo il Real Madrid per non dar spazio ai centrocampisti di distribuire gioco e palloni per gli uomini temibili lì davanti. I suoi si coprono con ordine e infliggere la prima sconfitta della stagione in Champions a Mou è tanta roba.

REAL MADRID

Casillas 6,5 – Sui gol dei padroni di casa non può far granché. Ma per il resto è decisivo su un paio di conclusioni avversarie e dimostra come al solito grande sicurezza abbinata a sconfinato carisma.

Arbeloa 5 – Dovrebbero prescrivergli un’aspirina dopo questa partita. ha la sfortuna di trovarsi di fronte un Ribery in stato di grazia e non può e non riesce a contrastarlo in nessun modo. Costretto a rimanere rintanato in difesa per quasi tutti i 90 minuti dal francese, non si vede nemmeno in attacco in appoggio alla fase offensiva della squadra.

Pepe  6,5 – Forse il migliore della sua squadra. Quando non perde la testa dimostra di essere un bel difensore capace di mantenere le redini della propria difesa contrastando come può gli attaccanti avversari.

Sergio Ramos 6 – Non ha particolari demeriti nel corso della gara. Affianca discretamente Pepe e se il Real è capitolato non è di certo per suoi errori.

Coentrao 5 – Partita a dir poco sottotono. Mourinho lo schiera a sorpresa al posto di Marcelo e, ci scommettiamo, si sarà pentito amaramente della scelta. La sua sagoma diventa minuscola al cospetto di Robben e si mostra spesso anche nervoso. Interventi disordinati e confusi dimostrano che questa sera non è all’altezza della situazione.

Khedira 6 – Gioca meglio del suo compagno di reparto Xabi Alonso, pur senza particolari acuti nel corso del match. Prova a metterci dinamismo e cerca di tenere al meglio il centrocampo blanco. Stasera però, dall’altra parte, i suoi colleghi avversari sono stati semplicemente superiori.

Xabi Alonso 5,5 – In ombra. Le sue geometrie stasera non si vedono affatto e la manovra madridista ne risente, eccome. Non innesca come sa Ronaldo & co e il suo piede stasera si dimostra infreddolito.

Ozil 6 – La sufficienza è data dal gol. Per il resto, al pari dei suoi compagni di reparto, caratterizzano la sua prestazione mancanza di corsa e poca intraprendenza. Dal 69′ Marcelo 5 – Entra per rilevare un disastroso Coentrao. Ci si aspetta che faccia decisamente meglio del portoghese e, invece, sempra il fratello gemello del biondo lusitano. Sbaglia praticamente tutto e deve dire grazie all’arbitro Webb che gli risparmia la doccia anticipata per un’entrata killer a centrocampo su Muller.

Di Maria 5,5 – Probabilmente le voci sul suo oscuro futuro lo stanno turbando e non poco. nella notte dell’Allianz è un oggetto misterioso. Corre poco, pochissimo e raramente riesce ad entrare nel vivo della manovra spagnola. Dall’ 80 Granero s.v – Entra nel finale per dare più copertura ma non riesce ad incidere sulla partita.

Cristiano Ronaldo 5 – L’asso portoghese dovrà sperare in una prestazione deludente di Messi domani. Altrimenti, vista l’orribile partita disputata stasera, sarà costretto a passare giorni duri: il confronto con il grande rivale argentino diventerà impietoso per lui. Certo, anche i campioni possono sbagliare partita ma, in una notte di stelle come questa, ci si aspettava un’altra prova di classe e gol dal fuoriclasse lusitano e, invece, dire che sia entrato in campo è fargli un complimento.

Benzema 6,5 – Senza dubbio il migliore degli attaccanti madridisti. Soprattutto nel primo tempo si distingue dai compagni per l’intensità delle sue azioni e per la voglia che ci mette. Sfiora il gol in più di un’occasione e dimostra il suo momento di forma più che positivo. Nella ripresa è l’unico che tenta di rimanere vivo ma, non assecondato dai compagni, si spegne a poco a poco come candela al vento. Dall’84’ Higuain s.v – Entra in un momento difficile per i suoi e si fa notare solo nel momento in cui si becca l’ammonizione di Webb.

All Mourinho 5,5 – Certo, se Cr7 è quello di stasera, la sua squadra perde tanto in attacco. I suoi ragazzi sembrano alquanto spenti e la cattiveria non è quella solita. Forse tardivi gli inserimenti di Higuain e Granero. Discutibile l’impiego di Coentrao titolare.

Arbitro Webb 5,5 – Ok la partita non era facile, ne’ da gestire ne’ a causa dell’intensità messa in campo dai 22, ma il palestrato arbitro inglese ci mette del suo. Errore sul gol del vantaggio bavarese con Luiz Gustavo in fuorigioco che ostruisce la visuale a Casillas: da annullare. Contatto dubbio in area tedesca quando Gomez viene atterrato da Coentrao e Sergio Ramos: decisione complicata ma sembra esserci il penalty. Per quanto riguarda i cartellini poteva starci il rosso a Marcelo.

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.