Tragedia a Pescara: Morosini è morto. Sospesi tutti i campionati

Piermario Morosini purtroppo non ce l’ha fatta. Il centrocampista del Livorno, colto da arresto cardiaco al 31′ del primo tempo della gara di Serie B tra il Pescara e i labronici, è morto intorno alle ore 17:oo presso l’ospedale Santo Spirito della città abruzzese, dove era stato trasportato d’urgenza con l’ambulanza. A dare l’annuncio del decesso dello sfortunato calciatore è stato il Dott.De Blasi, medico del nosocomio pescarese: “E’ stato per arresto cardiaco. Purtroppo è arrivato già morto in ospedale. Non si è più ripreso.

Su quanto accaduto è intervenuto anche il Dott.Leonardo Paloscia, primario del reparto di Cardiologia: “Abbiamo fatto tutto il possibile per rianimare il ragazzo. Ma non ha mai ripreso conoscenza“. In questi momenti, davanti al pronto soccorso dove è la salma di Morisini è un via vai di tifosi e persone, compresi i disperati compagni di squadra del Livorno, giunte a rendere omaggio al giovane centrocampista.

Il venticinquenne, lo ricordiamo, si era sentito male in campo, accasciandosi improvvisamente al suolo, con la faccia rivolta verso il manto erboso e in preda a quelle che sono apparse convulsioni. Morosini è stato subito soccorso con un’intensa attività di massaggio cardiaco e con l’ausilio di un defribrillatore, ma tutto è stato inutile. Persino l’installazione di un pacemaker provvisorio durante il trasporto in ambulanza non è servita a salvare la vita al calciatore.

In segno di lutto e di rispetto verso il dramma che ha colpito Morosini, la Federcalcio ha deciso di fermare tutti i campionati di calcio nel fine settimana. La sospensione delle competizioni, ha annunciato il direttore generale della Figc Antonello Valentini, è immediatamente in vigore a partire da Milan-Genoa prevista al “Meazza” alle 18.00.

L’intera redazione di “Mondo Pallone” si associa al dolore per la tragica scomparsa di Piermario Morosini. Alla famiglia dello sfortunato calciatore vanno le nostre più sentite e sincere condoglianze.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.