Il Bayern si allena con Marsiglia. Semifinale conquistata

Ennesima prova di forza stagionale del Bayern Monaco in Europa. Gli uomini di Heynckes in poco più di mezzora si sbarazzano definitivamente del Marsiglia castigatore dell’Inter nonostante le assenze di tre pezzi da novanta come Gomez, Robben e Schweinsteiger. Bastano un Ribery indiavolato e un puntualissimo – sotto porta -Olic. Deschamps esce a testa bassa dalla Champions dimostrando che questa squadra – che fatica in campionato – non è tagliata per la massima competizione internazionale. Ora per i bavaresi ci sarà da preparare al meglio la semifinale contro il Real Madrid, ultimo ostacolo per il grande obiettivo stagionale: la finale di Champions all’Allianz Arena, lo stadio di casa.

Il Bayern, forte del 0-2 dell’andata, tiene a riposto Robben e Gomez, affidandosi a Olic come unica punta e riportando Kroos sulla trequarti. Il Marsiglia scende in campo con un a formazione super offensiva che vede in campo contemporaneamente Brandao e Remy. Il Bayern, davanti al suo pubblico, non ha intenzione di lasciar spazio alle speranze francesi e fin dai primi minuti spinge sull’acceleratore alla ricerca di un gol che blinderebbe la qualificazione. La prima occasione arriva però per il Marsiglia che libera al tiro in area Morel: il terzino calcia debolmente e centralmente favorendo la respinta di Neuer coi piedi. Sul ribaltamento di fronte il Bayern si dimostra letale. Ribery – che ha una grande voglia di rispondere ai fischi dell’andata – se ne va sulla destra, entra in area e serve in mezzo Olic che in scivolata anticipa Mandanda e mette alle spalle del francese il pallone del vantaggio. I francesi nonostante non mollano e reagiscono creando qualche pericolo alla porta bavarese, con Neuer che al 17° deve volare a deviare in angolo – con stile non impeccabile – una potente conclusione dal limite di Mbia. I francesi provano a reagire, ma non riescono a creare occasioni importanti, contro un Bayern che si difende con attenzione e sopratutto riparte in maniera letale. Solo Mandanda -la cui assenza all’andata pesò parecchio – resiste ai tentativi dei bavaresi che arrivano con facilità disarmante al tiro, tenendo in partita i suoi compagni. Dopo un paio di interventi decisivi su Kroos, Tymoshchuk, Muller e ancora Olic intorno alla mezzora l’estremo difensore francese deve arrendersi a Olic al 37°. Azione velocissima sulla sinistra della coppia Ribery-Alaba con l’austriaco che dal fondo mette in mezzo per il croato che si inserisce puntalmente e firma la propria personale doppietta.

Nella ripresa Deschamps si gioca il tutto per tutto inserendo anche Amalfitano e togliendo Morel. L’unico effetto del cambio è però quello di regalare ancora più spazio ad un ispiratissimo Ribery che affetta la difesa avversaria con irrisoria facilità liberando al tiro i compagni o se stesso, ma trovando sempre un grande Mandanda di fronte. Il Bayern, vista anche l’inconsistenza dell’avversario, decide allora di prendere la ripresa come un allenamento suppletivo in vista della prossima sfida di Bundesliga, facendo accademia in mezzo al campo e dimostrando di poter accelerare per far male appena vuole. Non arrivano altri gol, ma lo spettacolo di Ribery vale comunque il prezzo del biglietto, con il pubblico dell’Allianz che da metà ripresa in poi è tutto un applaudire una squadra che lotta su tre fronti ed esprime un gioco divertente e spettacolare.

Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer 6, Lahm 7, Boateng 6,5, Badstuber 6, Alaba 7; Luìz Gustavo 6, Tymoshchuk 6,5;  Ribery 7,5, Kroos 6,5(Dal 66° Pranjic 6), Muller 6,5 (dal 38° Rafinha 6); Olic 7,5(dal 72° Gomez). All.: Heynckes

Olympique Marsiglia (4-2-3-1): Mandanda 7, Azpilicueta 4, N’Koulou 4,5, Fanni 5, Morel 4(dal 45° Amalfitano 4); Cheyrou 5, Mbia 5,5; A.Ayew 4,5, Valbuena 5, Brandao 4,5 (73° Gignac); Remy 5 (Dal 62° Kaborè),. All.: Deschamps

[tuttomercatoweb.com]

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.