Cellino chiede ospitalità a Trieste

Il Cagliari potrebbe giocare lontano dalla Sardegna le ultime 4 gare interne del suo campionato e avrebbe chiesto ospitalità alla città di Trieste, che avrebbe già dato risposta positiva.

In polemica con l’amministrazione cittadina che non vuole permettere alla società di Massimo Cellino la costruzione di un nuovo stadio al posto di un Sant’Elia ormai obsoleto e ai limiti dell’agibilità. Le gare interessate sarebbero quelle contro L’Inter, 7 aprile, il Catania, 15 aprile, il Chievo Verona, 29 aprile e Juventus, 6 maggio. Due di queste però cadrebbero in contemporanea con le gare interne della Triestina il Lega Pro, e andrebbero spostate in anticipo o posticipo per evitare la concomitanza fra le due gare.

I tempi per trovare un accordo con la Lega e il comune di Trieste sono stretti, ma il presidente del Cagliari sembra fiducioso dopo l’apertura di Emiliano Edera, assessore allo sport della città giuliana:  “Ho ricevuto una lettera dal presidente Cellino che mi chiedeva se fosse possibile mettere a disposizione lo stadio Nereo Rocco per due partite casalinghe del Cagliari contro Inter e Juventus e da parte nostra c´è stato il via libera assoluto. – ha detto l’assessore a Radio Sportiva – Poco fa mi ha telefonato ancora,e mi ha manifestato la speranza di poter rimanere a Cagliari. La sua è una richiesta preventiva visti i problemi che caratterizzano il Sant´Elia”.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.