Roma, ora o mai più

E’ quella di stasera, forse, l’ultima chance per la Roma di Luis Enrique di rimanere aggrappati al sogno Champions League. Vincendo stasera all’Olimpico contro il Genoa infatti, i giallorossi si riporterebbero a -4 dai cugini biancocelesti che occupano attualmente il terzo posto. Sarà comunque una rincorsa difficile, visto il calendario non proprio benevolo (ci saranno Milan e Juventus da affrontare in trasferta), e una mancanza di continuità nelle prestazioni che non fa dormire sonni tranquilli ai tifosi giallorossi. Però gli uomini di Luis Enrique hanno sicuramente il dovere di provare a inanellare una serie di risultati positivi cercando di garantirsi almeno l’accesso all’Europa League, che di certo non avrà l’appeal della Champions, ma è comunque indispensabile per una società che vuole internazionalizzarsi in tutto e per tutto. E anche perchè, viste le squadre non proprio eccezionali che sono arrivate alla fase finale della competizione quest’anno, la vecchia Coppa Uefa potrebbe essere un obiettivo interessante a cui puntare il prossimo anno per provare finalmente ad alzare un trofeo internazionale. Tutto però parte da stasera, con la Roma che sfiderà i rossoblù di Pasquale Marino senza Totti e Pjanic infortunati e con Osvaldo pronto a riprendersi il centro dell’attacco.

ACCORDO CON LA WALT DISNEY  Intanto l’As Roma ha trovato per i prossimi 6 anni l’accordo con la Walt Disney, che permetterà al club capitolino di utilizzare le strutture della Espn Wide World of Sports di Orlando durante la pausa invernale del campionato. “E’ il primo passo dei tanti che faremo negli Stati Uniti” ha assicurato Mark Pannes, direttore generale della Roma. Inoltre la squadra della capitale sarà protagonista molto probabilmente di una tournèè estiva negli USA, dove potrebbe affrontare delle amichevoli con squadre blasonate del calibro di Chelsea, Liverpool e Celtic Glasgow.

Condividi
Nato a Formia l’11 aprile 1991, grande appassionato di giornalismo sportivo. Segue con molto interesse il calcio nazionale ed internazionale, è molto attento alle trattative di calciomercato. Mondopallone è la sua occasione per crescere.