La 27^giornata di Serie A, statistiche e consigli su cosa puntare

In serie A si gioca la 27^giornata di campionato, inaugurata con i due anticipi di ieri sera che hanno decretato i successi di Inter e Napoli rispettivamente su Chievo e Cagliari.

Il Milan, reduce dalla folle serata di Londra, ospita a San Siro il Lecce di Serse Cosmi. Rossoneri nettamente favoriti dai pronostici dei bookmakers. Dal 2001 i salentini sono sempre usciti sconfitti dalla trasferta milanese e l’attuale situazione di classifica è a favore dei padroni di casa. Il Milan, però, potrebbe pagare la stanchezza degli ultimi impegni e avere difficoltà nello scardinare la porta di un Lecce ben organizzato in difesa. Per chi vuole una quota più alta potremmo suggerire l’X con handicap a 3.75 equivalente a una vittoria del Milan con un solo gol di scarto.

A Bergamo si sfidano Atalanta e Parma. I bergamaschi non perdono dal 5 febbraio; nella stessa data si registra anche l’ultima vittoria dei parmigiani. Un ritorno al successo degli ospiti, che all’Azzurri d’Italia non raccolgono i tre punti dal 2003, viene pagato quattro volte la puntata iniziale.

Catania-Fiorentina e Palermo-Roma due match che devono fare i conti con il maltempo che sta imperversando sull’isola siciliana, con il forte rischio di trovare un terreno di gioco pesante. Questo potrebbe condizionare l’esito della gara del “Barbera” (in programma questa sera alle 20.45) che negli ultimi anni è sempre stata ricca di gol e propensa all’over 2.5. I viola, invece, si presenteranno al “Massimino” con una formazione decimata da assenze e squalifiche. Un pareggio, però, potrebbe andar bene  ad entrambe.

Cesena-Siena è una sfida delicata in zona retrocessione dal difficile pronostico. I romagnoli devono obbligatoriamente puntare alla vittoria per tenere ancora vive le ultime speranze di salvezza; i toscani di contro ne potrebbero approfittare per allungare ulteriormente il distacco sul Lecce, terzultimo in classifica. Curiosità statistica: è la prima volta che le due compagini si sfidano al “Manuzzi” in una gara della serie A.

La Juventus, all’inseguimento del Milan capolista, giocherà al “Ferraris” di Genova. “Vietato pareggiare” è la parola d’ordine in casa bianconera. La squadra di Conte ha pareggiato metà delle partite giocate quest’anno e qualcuno non ha risparmiato l’aggettivo “mister X” per l’ex allenatore del Siena. Ospiti favoriti, ma i precedenti del passato e le assenza di Chiellini e Barzagli potrebbero suggerire di puntare sulla scommessa “gol”.

Saranno due i posticipi serali di questa domenica: Lazio-Bologna e Novara-Udinese. In casa biancoceleste non è ancora passata l’euforia della vittoria nel derby e in settimana c’è stata grande affluenza di pubblico a Formello durante le sedute di allenamento. Lazio ampiamente favorita, ma occhio a non sottovalutare troppo il Bologna, squadra ostica in trasferta che potrebbe strappare un pareggio all’Olimpico.

Per Novara e Udinese si sta concludendo una settimana poco positiva. I primi non riescono a uscire dalla profonda crisi che li costringe all’ultimo posto in classifica e il ritorno di Tesser è un ultimo tentativo della dirigenza piemontese per dare la scossa all’ambiente. I friuliani sono tornati dall’Olanda con una secca sconfitta che compromette il loro cammino europeo. La vittoria dell’Udinese paga quasi due volte la puntata iniziale.

Giocata n°1 facile ( quota totale 12)

Palermo-Roma (over 2.5)

Milan-Lecce (1)

Genoa-Juventus (Gol)

Novara-Udinese (2)

Lazio-Bologna (1)

Giocata n°2  difficile (quota totale 89)

Milan-Lecce (X Handicap)

Atalanta-Parma (2)

Catania-Fiorentina (X)

Lazio-Bologna (2 Handicap)

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it