Cantona porta negli Usa il modello Barça

L’ex giocatore francese Eric Cantona, ora attore, attivista politico e non ultimo nuovo direttore generale dei New York Cosmos, ha deciso di portare negli USA il modello-Barcellona e iniziare ad allevare i giovani americano con i metodi della Masia blaugrana.

Un progetto ambizioso, come è nello stile dell’ex campione del Manchester United, che durante un forum sportivo tenutosi nella capitale catalana ha elogiato il lavoro iniziato da Cruijff nella cantera del Barça e proseguito con ottimi risultati da tutti i successori. “I giocatori del Barcellona giocano come se fossero all’oratorio, hanno una scintilla particolare negli occhi che non si trova da nessun’altra parte. Messi poi quando ha la palla tra i piedi sembra un bambino che si diverte a fare quello che fa. – continua Cantona punzecchiando la Spagna – Sono convinto che se esistesse una nazionale catalana, questa potrebbe vincere i mondiali. Anzi in Sud Africa nel 2010 avrebbe senza dubbio vinto e anche in maniera scontata”.

Cantona poi passa ad illustrare il suo progetto: “Non sarà facile emulare il lavoro svolto da un mito come Cruijff, perché serve tempo e tanto lavoro. Ma sono sicuro di quello che faccio e se un giorno gli Stati Uniti raggiungeranno la finale di Coppa del Mondo, la mia scommessa sarà vinta e le fatiche mie, del mio staff e sopratutto dei ragazzi non saranno andate sprecate”.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.