Europa League, ottavi di finale: Udinese sconfitta in Olanda, a picco i due Manchester

Dopo la due giorni di Champions, torna di scena anche l’Europa League, giunta alla soglia degli ottavi di finale. In serata si sono disputate tutte le gare d’andata, compresa quella che vedeva impegnata sul difficile campo degli olandesi dell’Az Alkmaar l’Udinese di Guidolin, unica formazione italiana rimasta nella competizione continentale.

I bianconeri friulani, dopo aver retto per un tempo, vanno sotto al 63′ a causa del gol in contropiede di Martens, favorito da un tocco sporco di Pasquale. Olandesi che raddoppiano a 6′ dalla fine col neo entrato Falkenburg, favorito da un evidente fallo di mani dello statunitense Altidore che aveva avviato l’azione dell’Az. 2-0 il finale ad Alkmaar: tra una settimana al “Friuli”, all’Udinese servirà compiere un’impresa per accedere ai quarti

Nelle altre partite della serata spicca la sconfitta inattesa del Manchester City in Portogallo contro lo Sporting Lisbona. I lusitani, al decimo risultato utile consecutivo in Europa, hanno piegato 1-0 gli uomini di Mancini grazie ad una rete rocambolesca del brasiliano Xandao su azione da calcio piazzato. Ora i Citizens saranno costretti a battere i biancoverdi portoghesi con almeno due gol di scarto nella gara di ritorno di settimana prossima all'”Etihad Stadium”.

Perde clamorosamente anche l’altra formazione di Manchester, lo United, che tra le mura amiche di “Old Trafford” cade 3-2 contro gli spagnoli dell’Athletic Bilbao, autori fin qui di una stagione più che positiva, guidati da un vecchio santone del calcio come Marcelo Bielsa. Red Devils in vantaggio al 20′ con Rooney, ma il bomber Llorente pareggiava il conto per i baschi a fine primo tempo. Biancoressi che passavano in vantaggio nella ripresa con Marcos e firmavano il 3-1 con Muniain al 90′, ma un rigore ancora di Rooney lasciava accese le speranze degli inglesi. Ora gli uomini di Ferguson dovranno vincere al “San Mames” con almeno due reti di scarto per passare il turno, per un ‘impresa tutt’altro che facile.

Bene anche le altre spagnole presenti negli ottavi. Vince il Valencia, ma i bianchi si complicano la vita nel finale: al “Mestalla” i valenciani vanno avanti 4-0, ma negli ultimi minuti gli olandesi del PSV segnano due reti che mantengono vive le speranze di rimonta. Vittoria anche per l’Atletico Madrid del “Cholo” Simeone che, tuttavia, dovrà stare attento al ritorno contro i turchi del Besiktas che, pur perdendo 3-1, segnano col portoghese Simao quel gol che mantiene accese le velleità del passaggio del turno dei bianconeri di Istanbul.

Nelle restanti sfide, colpo grosso dei greci dell’Olympiacos che espugnano col minimo scarto l'”OSK Metalist” di Kharkiv, mettendo una seria ipoteca al passaggio del turno. Vittoria 1-0 anche per il Twente contro i tedeschi dello Schalke di Raul e Huntelaar, mentre nella partita andata in scena al “Maurice Dufrasne” di Liegi, i padroni di casa dello Standard impattano 2-2 contro l’altra formazione di Germania rimasta, l’Hannover.

Atletico Madrid-Besiktas 3-1 (24′ e 27′ Salvio, 37′ Adrian, 53′ Simao)
Twente-Schalke 1-0 (62′ rig.de Jong)
Metallist Kharkuv-Olympiacos 0-1 (50′ Torrijos)
Sporting Lisbona-Manchest City 1-0 (51′  Xandao)
Az Alkmaar-Udiense 2-0 (63′ Martens, 84′ Falkenburg)
Manchester United-Athletic Bilbao 2-3 (20′ e 92′ rig.Rooney, 44′ Llorente, 72′ Marcos, 90′ Muniain)
Standard Liegi-Hannover 2- 2 (22′ rig.Stindl, 27′ Buyens, 30′  Tchité, 56′  Diouf)
Valencia-PSV Eindhoven 4-2 (11′ Ruiz, 13′ e 43′ rig.Soldado, 56′ Piatti, 83 rig.Toivonen, 91′  Wijnaldum)

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.