Inter, la rivoluzione dello Special Two

Se davvero Andre Villas-Boas sarà il nuovo allenatore dell’Inter a Milano ci sarà aria di rivoluzione. Il tecnico portoghese non ha mai nascosto di prediligere una squadra giovane e dotata di grande corsa e fisico, oltre che di piedi buoni, e potrebbe così portare nella città meneghina un pezzo del suo Porto schiacciasassi per svecchiare la rosa nerazzurra.

Oltre a Guarin, già arrivato a gennaio, ma attualmente ai box per infortunio, il tecnico portoghese vorrebbe portare con se dal Portogallo altri tre elementi considerati imprescindibili per il suo progetto tattico. Si tratta del centrocampista centrale Fernando – già nel mirino di Branca la scorsa estate – e dei due Rodriguez: James, attaccante esterno colombiano classe 1991 e Cristian, centrocampista offensivo uruguayano classe 1985.

Secondo ‘Tuttosport’ però la rivoluzione non si fermerebbe qui. Dopo aver sistemato il centrocampo e le fasce d’attacco il tecnico Villas-Boas potrebbe avere come regalo da Moratti anche il trequartista brasiliano, gioiello di San Paolo e Nazionale, Lucas Moura, classe 1992, da tempo nel mirino dell’Inter che potrebbe chiudere in estate la trattativa per costruire attorno a lui una squadra giovane e brillante che possa farsi valere in Italia e in Europa.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.