Wenger suona la carica: “Possiamo farcela”

Si dice che, almeno nel calcio, i miracoli esistano. Si dice che il calcio non sia scienza e, pertanto, che tutto sia possibile. Ecco, miracolo. Quello che servirebbe all’Arsenal domani per rimontare il passivo di 4 gol patito a San Siro contro il Milan nell’andata degli ottavi di finale di Champions League.

Ma Arsène Wenger è uno che nel calcio ne ha viste tante e sa che partire con il morale sotto i tacchi e non credere nell’impresa non porterebbe a nulla. Le parole della conferenza stampa del tecnico francese sono forti e testimoniano l’assoluta voglia di non mollare: “Farò giocare tutti i titolari perché la gara perfetta è possibile. Potete dire al Milan che se la vedrà contro una squadra che ha intenzione di giocarsela fino alla fine e su un campo decente, non come a San Siro“. Sarà fondamentale il primo quarto d’ora di match: “Ci giocheremo il nostro 5% di possibilità. Dovremo sbloccarci subito“.

La voglia di impresa non può prescindere dalla presenza lì davanti di Robin Van Persie e, nonostante le critiche ricevute dalla stampa britannica per questa decisione, l’olandese sarà in campo: “Purtroppo non avrò Arteta (infortunatosi contro il Liverpool) ma sicuramente farò giocare Van Persie. E’ impossibile anche solo pensare di poter fare cinque gol al Milan senza Robin. Non accetteremo di uscire dalla Champions senza lottare perché il nostro obiettivo è di andare avanti”.

La conclusione del manager dei Gunners è un misto di freddo realismo e infuocata sensazione di speranza: “So che non siamo in una bella situazione, ma non smetto di crederci. Vogliamo davvero fare di tutto per ribaltare il risultato e non sarei credibile lasciando fuori Van Persie. Del resto nelle ultime due partite giocate in casa abbiamo segnato 12 reti. Dovremo trovare un equilibrio difensivo ma se il Milan ci ha fatto 4 gol noi possiamo fare altrettanto”

Sognare non costa nulla si dice, appunto…

 

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.