Serie A, 26/a giornata: la Juventus stecca col Chievo. A De Ceglie risponde Dramè

Una Juventus insolitamente poco concreta impatta 1-1 allo “Juventus Stadium” di Torino contro un Chievo bello e coraggioso, fallendo la risposta alla roboante vittoria del pomeriggio del Milan a Palermo. Le reti dell’incontro arrivano da chi non ti aspetti, da due difensori: De Ceglie per i bianconeri nel primo tempo, il senegalese Dramè nella ripresa, con la complicità di Bonucci che ha accompagnato la palla calciata dall’esterno destro clivense in rete.

Torinesi, dunque, che dopo quelli con Bologna, Genoa e Cagliari incorrono in un nuovo pareggio casalingo contro una così detta piccola. Dodicesimo segno “x” per i ragazzi di mister Conte in questo campionato, il quarto nelle ultime cinque partite e distanza dal Milan capolista che si allunga a più 3, in attesa del recupero di mercoledì al “Dall’Ara” contro il Bologna. Dall’altra parte il Chievo Verona è stato protagonista di una gara molto intensa, senza timori reverenziali, bravo a credere e a trovare il pareggio alla mezz’ora della ripresa.

Ottimi interventi per i veneti del portiere Sorrentino, uno dei migliori in campo, che ha tenuti a galla i suoi con almeno tre super parate, l’ultima delle quali a tempo scaduto su un tiro velenosissimo di Pirlo. Timide proteste dall’altra parte sul gol del vantaggio juventino per un fuorigioco di De Ceglie sul calcio di punizione da cui è scaturita la rete dei padroni di casa. Offside che forse c’era. Per i clivensi, oltre alla marcature del pari, buone occasioni per Sammarco nel primo tempo e Moscardelli e Thereau nei secondi 45′ di gioco.

IL TABELLINO
JUVENTUS-CHIEVO 1-1

Juventus (4-4-2): Buffon; Lichtsteiner (33′ st Del Piero), Barzagli (41′ Bonucci), Chiellini, De Ceglie; Giaccherini, Pirlo, Marchisio (26′ st Caceres), Padoin; Matri, Vucinic. A disp.: Storari, Elia, Marrone, Quagliarella. All.: Conte
Chievo (4-3-2-1): Sorrentino; Frey, Andreolli, Acerbi, Dramé; Luciano (19′ st Moscardelli), N.Rigoni, Bradley; Sammarco (19′ st Hetemaj), Thereau; Paloschi (38′ st Vacek). A disp.: Puggioni, Cesar, Dainelli, Cruzado. All.: Di Carlo
Arbitro: Gervasoni
Marcatori: 18′ De Ceglie (J), 31′ st Dramé (C)
Ammoniti: Dramé (C)
Espulsi: –

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.