Pizarro, il futuro conte di Firenze

In una lunga intervista rilasciata al ‘Corriere dello Sport’ Gustavo Pizarro, centrocampista del Lanùs, si è presentato a quelli che saranno i suoi prossimi tifosi, parlando della Fiorentina e del tecnico Delio Rossi.

Il centrocampista argentino ha però prima parlato della delusione di non essere arrivato a Firenze a gennaio: “Avrei voluto restare a Firenze, ma non è stato possibile, così mi sono rituffato nel campionato argentino e nella Copa Libertadores con il Lanùs. Ma non vedo l’ora di essere nuovamente in Italia. – spiega il giocatore, soprannominato ‘il conte’ in Argentina – Mi chiamano cosè per la mia eleganza in campo. Mi è sempre piaciuto questo soprannome e spero di poter diventare ‘il conte di Firenze’. Non ho paura di quello che mi aspetta, considero questa una grande opportunità e non voglio fallire”.

Pizarro parla poi del rapporto con Delio Rossi, con cui si è confrontato a distanza più volte in questi mesi: “Il mister mi ha spiegato cosa si aspetta da me e mi ha fatto capire che lui reputa il gruppo più importante del singolo. Mi ha colpito sopratutto la sua capacità di far capire ad ogni singolo giocatore quali movimenti deve fare e quali posizione assumere. Mi piace questo suo modo di lavorare e sono pronto a seguirlo. – conclude Pizarro parlando di Montolivo, giocatore che andrà a sostituire. – Non ho paura di prendere il posto di un campione come lui. Ho grande personalità e poi anche io amo giocare in quella posizione e dare ordine alla manovra della squadra”.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.