Grazie di tutto Romagnoli, ma questo è davvero troppo. Arrivederci!

La carriera di Roberto Romagnoli si chiuderà ufficialmente a fine stagione. Detto così, qualcuno potrebbe non conoscerlo, invece per il mondo del calcio, soprattutto per i tifosi rossoneri, il signor Roberto Romagnoli è il segnalinee che al 25′ della super sfida tra Milan e Juventus di sabato sera, non ha concesso una rete sacrosanta a Muntari. Accecato da una visione celestiale o da un ufo invisibile all’occhio umano ma non certo alla super vista di Romagnoli, il guardialinee sarà sarà dismesso con tanti ringraziamenti per i 10 anni trascorsi alla Can A. «Indifendibile», è stato il giudizio dei vertici arbitrali. Eppure l’assistente dell’arbitro Tagliavento, veniva da due anni quasi perfetti, dove aveva sbagliato davvero poco. Il 2-0 negato a Muntari ha comunque creato una spaccatura decisiva e non solo, non è da escludere che Romagnoli non riveda più il campo perchè secondo le ultime indiscrezioni, quella di San Siro potrebbe anche essere l’ultima gara. Per quanto riguarda Tagliavento, invece, i vertici arbitrali potrebbero stoppare per qualche settimana il fischietto di Terni.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it