Clamoroso a Cagliari: Cellino si è dimesso, ma il Cda respinge

Nella serata, Massimo Cellino si è dimesso dalla carica di presidente del cagliari Calcio. Come si legge in una nota del club sardo, la decisione del numero uno dei rossoblu è arrivata a seguito dell’indagine penale avviata dal Tribunale di Cagliari in conseguenza dell’esposto presentato nei suoi confronti da Enac e Sogaer” riguardo al nuovo stadio ad Elmas. Il Consiglio d’amministrazione del Cagliari ha respinto le dimissioni di Cellino come “atto moralmente dovuto“.

Al momento, il Cda del Cagliari ha respinto all’unanimità le dimissioni di Cellino, il quale, preso atto della fiducia del consiglio d’amministrazione, ha deciso di rimanere in carica e di rimandare ogni decisione, che a questo punto sembra definitiva, solo a fine stagione.

La questione che ha portato Cellino a dimettersi, e per la quale è indagato, è legata alla costruzione del nuovo stadio cagliaritano, che andrebbe a sostituire il vecchio “Sant’Elia”, che dovrebbe nascere nel comune di Elmas, vicino l’aeroporto del capoluogo sardo. A tal proposito, è in corso una querelle tra l’Enac e la Sogaer, società di proprietà del presidente del Cagliari, riguardo proprio la costruzione del nuovo impianto sportivo.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.